DVD – "Illegal Tender", di Franc. Reyes

illegal tenderFranc. Reyes rincorre il genere gangsteristico e cerca di far esplodere l’instabilità nella quale si muovono i suoi personaggi, corpi in fuga da un passato che continua a proiettare la sua ombra di morte e intrappolati in una colpa sconosciuta o troppo dolorosa per essere affrontata e che si trasmette di padre in figlio. Direttamente in DVD da Universal Pictures. VIDEO
illegal tenderTitolo originale: id.
Anno: 2007
Durata: 103’
Distribuzione: Universal Pictures
Genere: azione
Cast: Wanda De Jesus, Rick Gonzales, Dania Ramirez, Antonio Ortiz, Tego Calderon, Gary Perez, Delilah Cotto
Regia: Franc. Reyes
Formato DVD/Video: 2.35:1 anamorfico
Audio: italiano Dolby Digital 5.1, inglese Dolby Digital 5.1, spagnolo Dolby Digital 5.1, russo Dolby Digital 5.1
Sottotitoli: italiano, inglese, bulgaro, ebraico, greco, portoghese, rumeno, russo, serbo-croato, sloveno, spagnolo
Extra: scene tagliate, Making of, video musicale della canzone Dama Dama, making of del video musicale della canzone Dama Dama
 

 

--------------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI


-----------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------
IL FILM
illegal tenderSecondo lungometraggio, dopo Empire, firmato da Franc. Reyes che, insieme a John Singleton, in veste di produttore di Illegal Tender, rincorre, contaminandolo con l’intimità del dramma familiare, il genere gangsteristico e cerca di far esplodere l’instabilità, non solo fisica, ma anche affettiva, nella quale si muovono i suoi personaggi, corpi in fuga da un passato che continua a proiettare la sua ombra di morte sulle esistenze che abitano il presente e  intrappolati in una colpa sconosciuta o troppo dolorosa per essere affrontata e che si trasmette di padre in figlio. E il padre è la figura assente – che il figlio, il ventunenne Wilson Jr. (Rick Gonzales), tenta di ritrovare e che Millie, la moglie rimasta vedova interpretata dalla prorompente Wanda de Jesus, cerca, cancellando le sue tracce, di reinventare e riabilitare – attorno alla quale Franc. Reyes costruisce, o almeno tenta di farlo, tutto il suo film, con un risultato che non riesce mai a sottrarsi alla banalità o alla piatta semplificazione e che pretende di disegnare una vicinanza, un destino scritto nel sangue che lega padre e figlio, limitandosi a disseminare il film di deboli accenni alle somiglianze fisiche o attitudinali che Wilson Jr. avrebbe ereditato da suo genitore e accontentandosi, nel prologo di Illegal illegal tenderTender, ambientato vent’anni prima nel Bronx della criminalità portoricana, di stabilire una continuità attraverso l’impacciato e quanto mai scontato parallelismo temporale tra la morte di Wilson padre e la nascita di Wilson figlio. E’ per ritrovare il genitore che non ha mai conosciuto che Wilson Jr. rinuncia alle sue sicurezze. E’ per sostituirsi al padre e colmare il vuoto da lui lasciato che abbandona la sua innocenza. Spinto dalla necessità di annullare la distanza scavata dal silenzio nel quale la madre – mossa dal feroce tentativo di proteggere la sua famiglia e di cancellare lo spettro dell’altra donna, la colpa commessa dal marito e che l’ha costretta ad un esistenza braccata e incerta – ha sepolto il passato, Wilson Jr. insegue il fantasma paterno in quel mondo così lontano dalla sua realtà agiata e inconsapevole e al quale il suo sangue l’ha condannato ad appartenere. E una volta penetrato nell’universo infestato dall’organizzazione mafiosa capeggiata da Javier Cordero (Gary Perez) che, dopo aver ucciso Wilson Senior, cerca ora di cancellare la sua famiglia e che, lasciato il Bronx, controlla i traffici in Portorico, una volta ritrovato il padre e con lui la sua colpa, Wilson Jr. non solo prende il suo posto, ma lo supera e lo abbandona, illegal tenderlasciando intatta, nello sguardo di sua madre, l’immagine del marito morto che essa ha dolorosamente e caparbiamente distorto in modo da renderla accettabile e rispettabile agli occhi del figlio. Illegal Tender non riesce a funzionare non solo perché incapace di far pulsare la tensione, non solo per l’inverosimiglianza di alcuni suoi passaggi (l’incredibile facilità con la quale Wilson Jr. e sua madre riescono a penetrare all’interno della più potente organizzazione mafiosa portoricana è solo un esempio), o anche per la debolezza, nonostante l’enorme potenziale, soprattutto per la carica erotica, resa ancora più calda dall’altissima colonna sonora, delle donne killer assoldate per uccidere la famiglia di Millie, delle sue scene d’azione; Illegal Tender non riesce a funzionare soprattutto perché fallisce nel tentativo di dar corpo al percorso di formazione e al difficile cammino verso l’età adulta di un giovane diligente e di buona famiglia che scende all’inferno per salvare la sua madre e suo fratello. Wilson Jr. non si sporca mai veramente e dunque non rinasce. E Franc. Reyes non sfrutta appieno neanche la sensualità sprigionata dal corpo scottante di Wanda De Jesus, lasciando solo goffamente abbozzato l’ambiguo erotismo che colora, insieme al violento istinto di preservazione della sua famiglia, il rapporto che lega Millie e suo figlio.
 
making of di illegal tenderIL DVD
Illegal Tender esce in Italia direttamente in DVD, in una splendida edizione curata dalla Universal Pictures. Il riversamento in video, che rispetta il formato originale del film, è pressoché perfetto e riesce a far vivere la sensualità calda e avvolgente della pellicola di Franc. Reyes. I neri sono profondi e ben definiti e i colori brillanti e corposi. Ottimo anche il sonoro, disponibile in Dolby Digital 5.1 sia nella versione italiana che in quella originale. L’audio è potente e ben distribuito in entrambe le tracce. I contenuti speciali si aprono con tre scene tagliate, in inglese con sottotitoli in italiano: un dialogo, prima della sua fuga senza ritorno, tra la giovane Millie, interpretata da Jessica Pimentel, e sua madre; una breve sequenza che ritrae Wilson e la sua fidanzata Ana (Dania Ramirez); e l’incontro, dopo tanti anni di separazione e silenzio, tra Millie e sua sorella Jessenia (Delilah Cotto). Il making of di Illegal Tender è un ricco e ben curato viaggio di circa 20 minuti all’interno della pellicola. Le immagini girate durante la lavorazione del film su entrambi i set (New York e Portorico) e che includono anche i provini e la registrazione della colonna sonora originale firmata da Heitor Pereira, si alternano agli interventi di John Singleton, Franc. Reyes, Wanda De Jesus, Rick Gonzales, Dania Ramirez, Antonio Ortiz, Tego Calderon. E’ soprattutto John Singleton a far da guida all’interno di questo making of ripercorrendo la genesi del film, raccontandole diverse fasi della sua realizzazione, soffermandosi sulla scelta degli attori e delle canzoni che compongono la colonna sonora. Gli extra si chiudono con il video musicale di Dame Dame dei Que No con Dicky Ranking e Abusivo e con il suo making of nel quale torna ad essere protagonista John Singleton.
 
 

 

Illegal Tender – trailer originale

 
 
 
 

 

John Singleton parla di Illegal Tender (inglese)

 
------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7