DVD – "La doppia ora", di Giuseppe Capotondi

la doppia ora dvdAnno: 2009
Durata: 95’
Distribuzione: Medusa
Genere: Thriller
Cast: Ksenia Rappoport, Filippo Timi, Antonia Truppo, Gaetano Bruno, Fausto Russo Alesi, Michele Di Mauro, Lorenzo Gioielli, Lidia Vitale, Giampiero Iudica, Giorgio Colangeli
Regia: Giuseppe Capotondi
Formato DVD/Video: 2.35:1
Audio: Italiano Dolby Digital 5.1
Sottotitoli: Italiano per non udenti, Inglese
Extra: Making of, due scene tagliate, trailer

 
  
 
 
IL DVD
la doppia oraPresentato in concorso alla scorsa edizione della Mostra d’Arte Cinematografica Internazionale di Venezia, La doppia ora è senza alcun dubbio uno dei film italiani più originali degli ultimi anni. Sorprende che sia anche l’opera d’esordio del suo regista, Giuseppe Capotondi, che ha ottenuto meritatamente una nomination ai David di Donatello come miglior esordiente. Dopo gli incassi relativamente bassi fatti registrare al box office, Medusa distribuisce sul mercato home video il film, puntando su un’edizione decorosa in amaray che si segnala soprattutto per l’ottima sezione tecnica. Nitidissime le immagini che restituiscono una fotografia giocata poco sui contrasti a favore di una resa calibrata dei grigi e dei colori neutri. Ineccepibile anche il comparto audio, che si basa su un 5.1 coinvolgente e che sfrutta al meglio, soprattutto nelle scene ricche di tensione, l’apporto del subwoofer. Una grande attenzione è stata posta anche alla giusta alternanza della resa delle sequenze fragorose controbilanciate perfettamente dai momenti di silenzio e dai sussurri (grazie a un’adeguata distribuzione sulle casse posteriori). Non trascendentali invece gli extra. Il Making of di 22 minuti, pur interessante, si limita a proporre le interviste del cast, del regista, degli sceneggiatori e dei produttori fornendo pochi dettagli veramente curiosi. Manca soprattutto un dietro le quinte più approfondito sulla presentazione del film a Venezia. Le due scene tagliate fungono invece da valore aggiuntivo anche se, a dirla tutta, giustificano in pieno la scelta di Capotondi nel montaggio finale. Completa il tutto il trailer, piuttosto adeguato alle atmosfere oscure del film. Insomma, un’edizione dignitosa consigliata a tutti quelli (e sono molti) che si sono persi la pellicola in sala e che merita attenzione anche alla luce di un prezzo abbordabile.