DVD – "La sua giornata di gloria", di Edoardo Bruno


Anno: 1969


Durata: 1h20'


Distribuzione: NoShame Films


Genere: Dramma


Cast: Raul Martinez, Maria Carrillho, Carlo Cecchi, Philippe Leroy


Regia: Edoardo Bruno


Formato: Pal b/n 1.33: 1 4/3


Audio: italiano mono dolby digital


Sottotitoli: assenti


Extra: Provini inediti di Lou Castel e Laura Troschel. Scene dal set. Intervista a Edoardo Bruno. Galleria fotografica tatta dagli archivi del regista

IL FILM


 


Ci si chiede perché questo film, che è evidentemente girato a Roma, con bella mostra di alcuni degli angoli più facilmente riconoscibili della città, sia, invece, ambientato a Parigi. La risposta è semplice: lo sguardo del regista Edoardo Bruno è rivolto verso il capolavoro muto La Nuova Babilonia che Grigorij Kozincev e Leonid Trauberg girarono nella Russia del 1927. L'utopia della comune di Parigi, i discorsi sulla rivoluzione, la necessità di ribellarsi ad una forma politica di repressione. Questo il punto di partenza di Bruno per il suo film che racconta del giovane rivoluzionario Richard e del suo piano che coinvolge alcuni compagni di lotta. L'eco godardiana, però, è tangibile, soprattutto nella rarefazione del racconto, stringato e asciugato, affidato a pochi dettagli che ritornano per raccontare di un'utopia materialistta che si stringe attorno all'aspetto pubblico e privato dei protagonisti. Il risultato è l'affresco ideale di un movimento di liberazione destinato a fallire se non si annullano false e pesanti convinzioni ideologiche. Mentre la struttura si fa sempre più astratta, le didascalie e le parole pronunciate con atteggiamento declamatorio appaiono più che mai lucide nella loro disarmante radicalità. "Andate al cinema per resistere" oppure "Siamo contro gli inganni perché vogliamo la fantasia" bene esprimono la tensione dialettica di un'opera che ha un respiro europeo e che aspira a ralizzare un cinema capace di "sparare sul pubblico" per spingerlo a smettere i panni dello spettatore passivo e invitarlo ad entrare energicamente dentro il film. Degna di nota l'interpretazione di Philippe Leroy (unico attore professionista, oltre a Carlo Cecchi) nei panni di un poliziotto che cerca di corrompere il rivoluzionario più debole del gruppo. Per il resto il film è interpretato da attori non professionisti, salvo una fugace apparizione, nel prologo, di Pierre Clementi. Ma il prologo, come spiega Bruno nell'intervista contenuta tra gli extra del dvd, è recuperato tra i rush scartati di un film di Bernardo Bertolucci e aggiunto in fase di montaggio. Una strategia per di grande effetto per giustificare l'assenza dell'attore francese che avrebbe dovuto partecipare al film. Unico film diretto da Edoardo Bruno, direttore della rivista "Filmcritica", La sua giornata di gloria è stato invitato al festival di Berlino.


 

IL DVD


 


L'edizione in DVD proposta dalla NoShame Film restituisce al film l'aspetto originario, includendo anche il prologo, che, invece, è andato perduto nella copia in pellicola conservata presso la Cineteca Nazionale di Roma. Il DVD è stato realizzato attraverso un nuovo transfer digitale del negativo originale nel corretto formato cinematografico approvato dal regista Edorado Bruno e dal direttore della fotografia Romano Scavolini. Ottimo il risultato fotografico, con un bianco e nero nitido nella definizione e curato nel contrasto, privo di spuntinature o difetti di sorta. Allo stesso modo, anche l'audio (rigorosamente mono) è stato efficacemente ripulito di fruscii e sbavature. Il menu è molto semplice ma efficace, suddiviso in otto capitoli, mentre molto ricchi sono gli extra che comprendono una bella ed esaustiva intervista a Edoardo Bruno in cui si ricostruisce l'ambiente del cinema romano di fine Anni Sessanta e si rivelano particolari e aneddoti di grande interesse attorno alla realizzazione del film. Completano l'apparato di questa edizione, alcune riprese realizzate sul set del film, provini mai visti, prove di regia e una ricca galleria fotografica.