DVD – "L'uomo in più" di Paolo Sorrentino

Titolo originale: id.
Anno: 2001
Durata: 100'
Distribuzione: Medusa
Genere: Drammatico


Cast: Toni Servillo, Andrea Renzi, Ninni Bruschetta, Nello Mascia, Angela Goodwin
Regia: Paolo Sorrentino


Formato DVD/Video: 16/9
Audio: Stereo (italiano)
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: Intervista al regista, Scene tagliate, Trailer, Cast

 IL FILM


Sorrentino intreccia simmetricamente due storie di fallimenti e riscatti mancati: due uomini in balìa delle proprie debolezze e ostaggio di un consorzio umano spietato. Due uomini che percorrono – inconsapevolmente paralleli – traiettorie lontane eppure perfettamente sovrapponibili nella loro banalissima tragicità. Film profondamente fatalista, con i personaggi consegnati ad una sorte che pare dettar loro comportamenti e decisioni. Arrivano in cima al mondo e il destino li spinge giù: la picchiata li vede fianco a fianco, in una valanga geometricamente rovinosa che trascina entrambi a valle. Si incrociano soltanto sul fondo. Reagiscono in modo diverso. Tutto il racconto è costruito sul rapporto tra inabissamento ed emersione frustrata. E le immagini riflettono lo stesso schema. Pensate a qualcosa che scivola, lentamente, in acqua: L'uomo in più è esattamente quello scivolamento. Ripreso dal fondo. Le inquadrature stesse contengono una sorta di densità liquida: i molli movimenti di macchina affrontano una resistenza corposa che li rallenta e intensifica. E le tonalità sembrano spegnersi via via che si avvicina il fondo. Un film girato in un acquario. L'armonica impalcatura narrativa si regge tanto sulle corrispondenze quanto sulle opposizioni: i protagonisti occupano due poli omonimi, due facce opposte dello stesso racconto. Quella interpretata magistralmente da Toni Servillo è la faccia più scura. Quella più cinica, rassegnata, immobile: il regista costruisce intere sequenze imprigionando la sua smorfia disgustata in un fitto telaio di linee concentriche. L'altra, la faccia di Renzi, è più sognatrice e ingenua: destinata a schiantarsi col mondo. La faccia che, nell'acquario, finirà sul fondo.  Parabola doppia che descrive improvvise voragini esistenziali calando le categorie universali del "Doppio" e della "Caduta" in uno spazio temporale preciso: gli avidi anni '80 all'italiana, gigantesco palcoscenico di scalate vertiginose e clamorosi voli nel baratro.   

Il DVD 


E' complessivamente un buon prodotto quello che la Medusa dedica ad uno dei migliori film italiani del 2001. La qualità delle immagini, considerata anche la complessa fotografia del film, è più che discreta. Il livido nitore delle inquadrature è restituito fedelmente e il supporto asseconda con la stessa efficacia le frequenti immersioni nell'ombra della macchina da presa. Senz'altro soddisfacente anche la resa sonora: voci asciutte e musica pulitissima. Il Menù è assai ampio e sfrutta graficamente tinte e fotogrammi del film. Stesso discorso per il tema musicale in sottofondo: le note de La Notte una delle affascinanti canzoni interpretate dal Servillo-Pisapia. Piuttosto ricca la gamma dei contenuti extra: spicca per interesse l'intervista ad hoc rilasciata da Sorrentino a Massimo Coppola, volto storico di Mtv. Sede dell'incontro è il S. Paolo – leggendario stadio napoletano e location della prima sequenza del film – gli argomenti molti ed interessanti. Dura una mezz'ora. Ne vale la pena.  Completano la sezione alcune scene tagliate, il trailer del film e una paginetta su cast artistico e tecnico.  Il dvd gode inoltre di un buon lavoro di sottotitolatura. L'unica pecca: l'unica lingua. L'italiano.  Sarebbe stato curioso godersi un doppiaggio.