DVD – " Tutti dicono I love you", di Woody Allen

Tutti dicono i love you di Woody AllenStranamente mancava, nonostante si tratti di un film del 1996, Tutti dicono I love you non era ancora uscito in DVD. Il musical di Woody Allen con storie d'amore strampalate a ritmo di canzoni e coreografie ispirate alla Hollywood degli anni d'oro. Basta imparare a riderci e a ballarci su! Come esorta la morale del film. Da Medusa Home Entertainment

Tutti dicono i love you di Woody AllenTitolo originale: Everyone Says I Love You
Anno: 1996
Durata: 97'
Distribuzione: Medusa Home Entertainment
Genere: commedia musicale 
Cast: Julia Roberts, Goldie Hawn, Woody Allen, Alan Alda, Tim Roth, Edward Norton, Drew Barrymore, Natasha Lyonne, Lukas Haas, Natalie Portman
Regia: Woody Allen
Formato DVD/video: 1,85:1/anamorfico
Audio: Dolby Digital 2.0 Italiano; Dolby Digital 2.0 Inglese
Sottotitoli: italiano per non udenti 
Extra: nessuno
 
 
 

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

 

IL FILM
Tutti cercano l'amore, ma il tormentone che i personaggi ripetono cantando è "non voglio innamorarmi più". Una commedia in musica che parla di sentimento tra trionfi e disastri vari, filtrati dall'umorismo alleniano, quello più leggero, vezzoso e retorico. A seguire, con Deconstruction Henry, ci sarà il ritorno alla commedia seria con citazioni da Il posto delle fragole di Ingmar Bergman. Sappiamo che Allen è sempre molto scrupoloso e maniacale nell'inserire la musica nei suoi film, dosando accuratamente Mozart o Bach con George Gershwin, Irving Berlin e canzoni swing, quindi non stupisce la sua voglia di realizzare un vero e proprio musical. Anzi, dopo Everyone Says I Love You, aveva annunciato l'intenzione di farne presto un secondo, lo stiamo ancora aspettando.La sequenza danzante  in gioielleria sulle note di Diamonds Are a Girl's Best Friend
Il culto per un cinema che non c'e' più. Il musical si era già manifestato nel coro greco de La Dea dell'amore, ma nel cuore del regista newyorkese c'era il desiderio di omaggiare i tanto amati Cole Porter, Gene Kelly, Stanley Donen, Vincent Minelli, ispirandosi a classici come Gigi, Cantando sotto la pioggia o My fair lady. Certo, il risultato è un'alternanza tra romanticismo – come nella danza in gioielleria o il celebre ballo volante sulla riva della Senna – e demenziale – come nelle sequenze coreografiche in ospedale o nella camera mortuaria. Per non parlare dell'omaggio danzante a Groucho Marx, suo idolo e fonte d'ispirazione, dove tutti si camuffano con sigaro e baffi. Allen fa ballare e cantare proprio tutti, dai manichini di Yves Saint Laurent  ai cari estinti. Di solito i musical hanno come protagonisti i poveri, invece Everyone Says I Love You è una storia di ricchi che
inizia nella New York dell'Upper East Side, per spostarsi in lussuosissimi alberghi veneziani e parigini. New York, Parigi, Venezia come sfondo-cartolina, Allen ha esaurito la voglia di far esprimere la città nei suoi primi film Io e Annie, Manhattan, dopodichè solo meravigliosi fondali.
Una famiglia allargata come in Hannah and Her Sisters, ma raccontata con più superficialità e meno introspezione nei personaggi, che il regista preferisce ridurre a caricature. Ed ecco la coppia di genitori "liberals da limousine" con lui buffo Julia Roberts e Woody Allen in Tutti dicono i love youpatriarca e lei paladina di improbabili missioni umanitarie, il nonnetto demente che da trapassato lascerà come perla di saggezza il motto "enjoy yourself", una figlia sognatrice e un'altra troppo cinicamente realista (la ragazza-narratrice) e l'imbarazzante figlio neorepubblicano in costante polemica col padre. Immancabile, si accoda al gruppo di famiglia, l'ex marito/scrittore mollato dalla giovane fidanzata di turno.
A sostegno di questa vasta gamma di personaggi un cast, come al solito, ricco di stelle hollywoodiane tra cui Julia  Roberts privata del suo smaliante sorriso e quasi in stato vegetativo, un Tim Roth perfetto corpo estraneo piombato dentro la dorata bomboniera, una Natalie Portman che passa quasi inosservata e un Edward Norton con sguardo languido e colori pastello. Ma ricordiamo anche quelli delle sequenze tagliate: Liv Tyler, Tracey Ullman e Kim Rossi Stuart.
 

 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------
IL DVD
Alan Alda e Goldie Hawn in Tutti dicono i love you di Woody AllenStranamente mancava, nonostante si tratti di un film del 1996, Tutti dicono I love you non era ancora uscito in DVD.
Il musical di Woody Allen con storie d'amore strampalate a ritmo di canzoni e coreografie ispirate alla Hollywood degli anni d'oro.  Basta imparare a riderci e a ballarci su, come esorta la morale del film. Zeppo di omaggi, citazioni e parodie di brani famosi cantati dagli stessi attori e arrangiati da Dick Hyman. L'alta borghesia newjorkese, la psicoanalisi, Tintoretto, una buona dose di sagaci battute e un po' di sognante irrealismo.
Non brilla tra le opere più interessanti di Allen ma si è accattivato la simpatia di pubblico e critica per la sua piacevole frivolezza.
Buone le tracce audio e video, sono completamente assenti i contenuti speciali sembra per volere dello stesso regista che richiede esplicitamente edizioni semplici, prive di extra. Inoltre è risaputo che ad Allen non piace rivedere il suo lavoro, quindi non si sognerebbe mai di fare un  commento audio mentre scorrono le immagini del film.  
 

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8