È morta Daria Nicolodi

Si è spenta oggi a 70 anni l’attrice che ha legato essenzialmente il suo nome al cinema di Dario Argento. Nel corso della sua carriera ha lavorato anche con Bene, Petri, Scola e Calopresti

“Riposa in pace mamma adorata. Ora puoi volare libera con il tuo grande spirito e non dovrai più soffrire. Io cercherò di andare avanti per i tuoi amati nipoti e soprattutto per te che mai mi vorresti vedere così addolorata. Anche se senza di te mi manca la terra sotto i piedi, e sento di aver perso il mio unico punto di riferimento. Sono vicina a tutti quelli che l’hanno conosciuta e l’hanno amata. Io sarò per sempre la tua Aria, Daria”.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Così Asia Argento ha ricordato su Instagram Daria Nicolodi, scomparsa oggi a 70 anni. Nata a Firenze, si è trasferita a Roma alla fine degli anni ’60. Al cinema ha ottenuto i primi ruoli Uomini contro (1970) di Francesco Rosi, Salomè (1972) di Carmelo Bene e La proprietà non è più un furto (1973) di Elio Petri. Fondamentale è stato l’incontro con Dario Argento, di cui è stata la sua compagna fino al 1985. Dalla loro relazione è nata Asia. Il loro primo film insieme è stato Profondo rosso (1975) dove ha interpretato il ruolo della giornalista Gianna Brezzi. È stata poi la contessa Elise De Longvalle Adler in Inferno (1980), l’assistente di uno scrittore di gialli di cui è innamorata in Tenebre (1982) e la vicepreside del collegio svizzero di Phenomena (1985). Non ha recitato nessun ruolo ma ha scritto con il regista Suspiria (1977). Anche dopo la fine della loro relazione, Argento e la Nicolodi hanno continuato a lavorare insieme in Opera (1987) e La terza madre (2007).

Nel corso della sua carriera è stata protagonista di altri horror come Schock (1977) di Mario Bava, Paganini Horror (1989) di Luigi Cozzi e tra i personaggi di La setta (1991) di Michele Soavi. Tra gli altri registi con cui ha lavorato ci sono stati anche Sergio Citti (Il minestrone, 1981), Ettore Scola (Maccheroni, 1985), Lamberto Bava (Le foto di Gioia, 1987), Cristina Comencini (La fine è nota, 1993) e Mimmo Calopresti (La parola amore esiste, 1998). Nel 2003 ha partecipato al film d’esordio da regista della figlia, Scarlet Diva (2000) nei panni della madre di Anna interpretata proprio da Asia Argento.

--------------------------------------------------------------------
OFFERTA CORSI SCENEGGIATURA ONLINE
Due nuovi corsi operativi di Sceneggiatura per il Cinema e le Serie Tv! Scopri l’offerta sul pacchetto

--------------------------------------------------------------------

Tra i suoi ruoli in tv vanno ricordati quello di La Venere d’Ille (1981), ultimo lavoro di Mario Bava codiretto con il figlio Lamberto, la miniserie Verdi (1982) di Renato Castellani e un episodio di Sogni e bisogni (1985) di Citti e Il mostro di Firenze (2009) di Antonello Grimaldi.

 

LA NOSTRA TOP 4

 

LA PROPRIETÀ NON È PIÙ UN FURTO (1973)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

PROFONDO ROSSO (1975)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

SHOCK (1977)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

PHENOMENA (1985)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7