È morta Marina Cicogna

La “contessa del cinema” si è spenta dopo una lunga malattia all’età di 89 anni. Tra i suoi successi da produttrice “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto” e “C’era una volta il West”

--------------------------------------------------------------
PORTA DI ACCESSO ALLE SPECIALIZZAZIONI: FILMMAKING, SCENEGGIATURA, POSTPRODUZIONE, CRITICA, RECITAZIONE

--------------------------------------------------------------

Lo scorso 4 novembre a Roma si è spenta a 89 anni Marina Cicogna.

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

Figlia di una ricca famiglia di origine nobile, era nipote di Giuseppe Volpi, che, essendo presidente della Biennale nel 1932, è stato tra i fondatori della Mostra del cinema di Venezia. Fin da giovane tuttavia si era ritagliata un proprio spazio nel mondo dell’industria cinematografica italiana e mondiale, uno spazio tutt’altro che irrilevante.
Marina Cicogna è stata infatti la prima produttrice cinematografica donna in Europa, quando, nel 1966 aveva coprodotto con Euro International Film, la società guidata insieme al fratello Bino, Django, di Sergio Corbucci. Da lì una lunghissima carriera che le valse il soprannome di “Contessa del cinema”, venendo poi definita dal New York Times “una delle donne più potenti del cinema europeo”. Nel corso degli anni 60 e 70 produsse alcuni dei più importanti film d’autore dell’epoca: C’era una volta il West, di Sergio Leone, Medea e Teorema, di Pier Paolo Pasolini, Mimì metallurgico ferito nell’onore, di Lina Wertmuller, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto e La classe operaia va in paradiso, di Elio Petri, e tanti altri.

“Mi trovo con tanta gente che mi dice che sono più bella oggi, a 89 anni, di trent’anni fa, avendo una malattia grave. Anch’io quando mi guardo allo specchio mi dico è vero, ed è una cosa bizzarra” aveva dichiarato al Corriere della Sera pochi giorni prima della propria scomparsa, avvenuta dopo una lunga battaglia contro un tumore.

Nel 2021 era stata protagonista del documentario Marina Cicogna – La vita e tutto il resto, di Andrea Bettinetti.

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative