È morto Charles Grodin

L’attore statunitense ci ha lasciato ieri a 86 anni. Ha raggiunto la grande popolarità al cinema con i due Beethoven, ma i ruoli più belli sono in Prima di mezzanotte e Giovani si diventa.

Ci ha lasciato ieri a 86 anni l’attore e sceneggiatore statunitense Charles Grodin. Si è spento nella sua casa di Wilton, nel Connecticut. Attivo sin dagli anni ’60 in molte serie televisive, si è fatto notare al cinema dalla fine del decennio soprattutto con il ruolo di un ostetrico in Rosemary’s Baby (1968) di Roman Polanski e in quello del capitano Aardvark in Comma 22 (1970) di Mike Nichols. Ha ottenuto il primo ruolo da protagonista in Il rompicuori (1972) di Elaine May e scritto da Neil Simon (rifatto nel 2007 dai fratelli Farrelly) seguito da King Kong (1976) di John Guillermin, Il paradiso può attendere (1978) di Warren Beatty e Buck Henry e La signora in rosso (1984) di Gene Wilder.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

Vero la metà degli anni ’80 ha interpretato alcuni dei suo ruoli più importanti come quello dello psichiatra che conduce in tv una rubrica di successo in Lo strizzacervelli (1988) di Michael Ritchie. Nello stesso anno ha affiancato Robert De Niro in Prima di Mezzanotte di Martin Brest dove è un contabile accusato di essere scappato con 15 milioni di dollari sottratti a un boss della droga.

La sua comicità nasce spesso dalle espressioni del volto e da azioni improvvise e imprevedibili per un individuo apparentemente normale e innocuo che nasconde però sempre più a fatica le proprie nevrosi. Forse il ruolo in cui ha condensato maggiormente i tratti tipici dei suoi personaggi è con il ruolo nel dirigente pubblicitario la cui vita è meticolosamente organizzata nella propria agenda in Filofax – Un agenda che vale un tesoro (1990) di Arthur Hiller

Ha raggiunto una grande popolarità nei panni di George Newton in Beethoven (1992) e Beethoven 2 (1993). Tra i suoi ruoli secondari più belli vanno ricordati quelli dell’amico contabile del protagonista in Dave – Presidente per un giorno (1993) di Ivan Reitman e del noto documentarista di Hollywood suocero di Ben Stiller (che appare il suo erede più diretto) in Giovani si diventa (2014) di Noah Baumbach. I suoi ultimi film sono stati The Comedian (2016) di Taylor Hackford e The Private Life of a Modern Woman (2017) di James Toback.

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Come sceneggiatore ha scritto Dinosauri a colazione (1985) che ha interpretato al fianco di Walter Matthau.

In tv, tra i suoi lavori più significativi, oltre ai lavori degli anni ’60, c’è la miniserie Fresno (1986). Apparso anche in un episodio di Law & Order, ha lasciato però il segno e un pezzo di cuore con il dr. Bigelow in Louie (2010-15), la serie ideata da Louis C.K.

 

La nostra top 5

 

Il rompicuori (1972)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Prima di mezzanotte (1988)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Filofax – Un agenda che vale un tesoro (1990)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Dave – Presidente per un giorno (1993)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Louie (2010-2015)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8