È morto Ennio Fantastichini

È morto ieri a Napoli, a 63 anni, Ennio Fantastichini, stroncato dalla leucemia. La sua carriera come attore cinematografico e televisivo è cominciata più di 40 anni fa. Nel corso della sua vita professionale ha lavorato con alcuni dei più importanti registi del cinema italiano come Gianni Amelio, Paolo Virzì, Peter Del Monte, i Manetti Bros. e Ferzan Ozpetek. E tra i suoi lavori televisivi vanno ricordati soprattutto la sua interpretazione di Giovanni Falcone in Paolo Borsellino (2004), e Sacco & Vanzetti (2005).

Ha vinto il David di Donatello per Mine vaganti (2010) e due Nastri d’argento sempre per il film diretto da Ozpetek e per Porte aperte (1990) di Gianni Amelio.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *