È morto Jean-Pierre Bacri

Si è spento ieri a Parigi a 69 anni a causa di un cancro. Ha scritto e interpretato tutti film diretti dall’ex-moglie Agnès Jaoui e ha collaborato anche con Alain Resnais e Cédric Klapisch

Jean-Pierre Bacri, uno degli attori francesi più popolari e di talento della sua generazione, si è spento ieri a Parigi a 69 anni a causa di un cancro. È stato sposato con Agnès Jaoui dal 1983 al 2012 e con lei ha spesso lavorato insieme formato un’accoppiata indissolubile. Alain Resnais li aveva infatti soprannominati “Les Jacri”; per il regista francese Bacri e la Jaoui sono stati tra i co-sceneggiatori del dittico Smoking/No Smoking (1993) e Parole, parole, parole… (1997) dove stati anche tra i protagonisti. Inoltre ha scritto e interpretato i cinque film diretti dall’ex-moglie: l’ottimo Il gusto degli altri (2001), Così fan tutti (2004, premiato al Festival di Cannes per la miglior sceneggiatura) e Parlez-moi de la pluie (2008), Quando meno te l’aspetti (2013) e Place publique (2018).

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Nato a Bou Ismaïl, in Algeria, il 24 maggio 1951, ha lavorato a lungo anche in teatro. Dopo aver debuttato sul grande schermo in Histoire d’amour (1979) di Pierre Granier-Deferre (con protagonista Alain Delon), nei panni di un anestetista, nel corso della sua carriera ha collaborato anche con Luc Besson (Subway, 1985), Cédric Klapisch (Aria di famiglia, 1996), Alain Chabat (Didier, 1997), Claude Berri (Une femme de ménage, 2002), Noémie Lvovsky (I sentimenti, 2003) e Nicole Garcia (Place Vendôme, 1998; Quello che gli uomini non dicono, 2006).

Interpretata spesso commedie in cui il personaggio nascondeva dei risvolti malinconici e disincantati ma poi faceva emergere la sua vitalità. Sotto questo aspetto, tra i suoi ruoli più intensi c’è stato quello del wedding planner alla prese con un personale ribelle in C’est la vie. Prendila come viene (2017) di Olivier Nakache e Éric Toledano.

 

LA NOSTRA TOP 3

 

Parole, parole, parole…(1997)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Il gusto degli altri (2001)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

C’est la vie. Prendila come viene (2017)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7