È morto Enzo Sciotti, autore delle locandine per Fulci, Raimi, Argento

È morto a 76 anni l’illustratore Enzo Sciotti. Come illustratore ha collaborato con grandissimi nomi del cinema italiano e non. Da Scola a Lynch, Scorsese e i fratelli Coen

Artista noto nel mondo del cinema per via delle sue collaborazioni con registi italiani e internazionali di cui ha curato e disegnato le locandine, Enzo Sciotti è morto a 76 anni. La notizia arriva tramite l’account Instagram del disegnatore romano.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

«Ciao a tutti gli amici virtuali, da oggi non potrò più farvi vedere i miei manifesti, di cui sono tanto orgoglioso, è stato un piacere e un onore interagire con tutti voi. Io sono volato via e vi tengo tutti nel cuore. Alla prossima vita».

Inizia la sua attività nello Studio Bat di Riccardo Battaglia per poi passare a collaborare con Maro, nome d’arte di Mauro Innocenti. Successivamente fonda, insieme al collega Ezio Tarantelli, lo studio E2. Per anni ha illustrato le locandine di film italiani e stranieri tra horror, western, commedie e pellicole di genere, che vanno da Tamburi Lontani di Raoul Walsh (1951), suo primo lavoro, fino a The Eye di Stephan Elliott (1999). Nella lunga carriera tante collaborazioni importanti con registi come Lucio Fulci, Dario Argento, Martin Scorsese, David Lynch, Sam Raimi e i fratelli Coen.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8