E' morto Luciano Lischi

All'alba del 24 luglio Luciano Lischi è morto nella sua casa di Pisa accanto i suoi tre figli, Alessandra, Lucia e Michele. Aveva 85 anni e da molti mesi combatteva contro un male inesorabile, lo stesso che – scrive Daniele Segre nella newsletter del suo sito – “gli ha fatto compagnia quando nel febbraio 2010 abbiamo iniziato a girare il film dedicato al suo lavoro di tipografo e editore. Il 19 aprile, quando il film è stato presentato in anteprima al Cinema Lumière di Pisa, ha voluto essere presente a tutti i costi. Seduto in prima fila e molto emozionato ha ricevuto l'omaggio e il riconoscimento della città di Pisa da parte del sindaco attuale, Marco Filippeschi, e dei due precedenti sindaci, Piero Floriani e Paolo Fontanelli, per il suo impegno di una vita per la cultura. […] Gli sono grato per la fiducia che mi ha accordato e per il grande regalo che ha voluto fare alla città di Pisa e all'Italia con la sua storia di “piccolo grande editore. Ciao Luciano, grazie per il tuo lavoro e per aver dedicato una vita intera, con passione infaticabile, alla produzione e alla diffusione della cultura”.