È morto Roger Michell

Il cineasta è scomparso l’altro ieri a 65 anni. Famoso per Notting Hill, nel corso della sua carriera ha spaziato tra diversi generi. Il suo ultimo film è stato The Duke

Si è spento improvvisamente l’altro ieri a 65 anni Roger Michell, famoso soprattutto per essere stato il regista di Notting Hill. Formatosi come regista teatrale, ha avuto i primi riconoscimenti per Persuasione, film per la BBC tratto dal romanzo di Jane Austen. Nel corso della sua carriera ha spaziato tra diversi generi: il thriller (Ipotesi di reato con Samuel L. Jackson e Ben Affleck e L’amore fatale tratto da Ian McEwan), drammi con conflitti familiari (The Mother, Le Week-End, Blackbird), il film in costume (Rachel), la commedia sul giornalismo (Il buongiorno del mattino), il biopic storico (A Royal Weekend). Il suo ultimo film, The Duke, interpretato da Jim Broadbent ed Helen Mirren e presentato fuori concorso al 77° Festival di Venezia, racconta la storia del pensionato sessantenne che nel 1961 ha rubato il dipinto Portrait of the Duke of Wellington di Francisco Goya alla National Gallery di Londra.

 

LA NOSTRA TOP 3

--------------------------------------------------------------------
SCENEGGIATURA: Tutti i corsi in arrivo della Scuola di Cinema Sentieri selvaggi


--------------------------------------------------------------------

 

Notting Hill (1999)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Ipotesi di reato (2003)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

A Royal Weekend (2012)

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rispondi

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"