È morto Ugo Gregoretti

Si è spento oggi a Roma, nella sua abitazione, Ugo Gregoretti all’età di 88 anni. Regista e autore di programmi televisivi e radiofonici, come regista cinematografico, ha esordito al cinema realizzando nel 1962 I nuovi angeli, film-inchiesta sui ventenni italiani. L’anno dopo ha diretto poi satira fantascientifica Omicron (1963) e l’episodio Il pollo ruspante di Ro.Go.Pa.G. Del 1964 ha firmato un altro episodio, La feuille du route di Le più belle truffe del mondo e la commedia La belle famiglie che ha visto tra i protagonisti anche Totò, Sandra Milo e Annie Girardot. Sospeso tra fiction e documentario è Apollon: una fabbrica occupata (1969) con gli operai che interpretano se stessi. Il suo ultimo lavoro per il grande schermo è stato Maggio musicale (1989), commedia forse autobiografica su un regista, che sta mettendo in scena una Bohème per il Maggio Fiorentino, interpretato da Malcolm McDowell con la voce di Giancarlo Giannini.

Come attore ha lavorato con Alberto Sordi (Amore mio aiutami, 1969; Il comune senso del pudore, 1976), Ettore Scola (La terrazza, 1980 e, non accreditato, in C’eravamo tanto amati, 1974), Gianni Amelio (il film per la tv La fine del gioco, 1970), Pasquale Festa Campanile (Un povero ricco, 1983) e Daniele Luchetti (Domani accadrà, 1988). La sua più recente apparizione è in Buoni a nulla (2014) di Gianni Di Gregorio.

Nel 2006 ha pubblicato la sua biografia Finale aperto, riuscito nel 2012 col titolo La storia sono io (con finale aperto).

 

Ep. IL POLLO RUSPANTE DI RO.GO.PA.G DIRETTO DA UGO GREGORETTI

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"