ENDGAME – 300: TERRA & ACQUA

300: Terra & Acqua, portato in Italia da ErgoLudo Editions e Ghenos Games face immedesimare i giocatori nelle strategie e negli obiettivi dei due storici combattenti

490 a.C. Le città greche dell’Asia Minore, dopo anni di conflitti e contrasti con il potente Impero Persiano che le ha assoggettate qualche tempo prima, decidono di ribellarsi e riottenere la libertà. Il dominio orientale, infatti, è diventato intollerabile e i coloni greci, ancora legati ai valori delle città della madrepatria, non riescono più a tollerare l’arroganza politica e le prepotenze dei persiani. Immediatamente anche le poleis di Grecia, Atene e Sparta su tutte, decidono di sostenere in modo attivo la rivolta e di supportarla militarmente con tutte le loro forze. La reazione del Gran Re Dario, davanti a questo affronto, non tarda ad arrivare. L’enorme esercito persiano entra in mobilitazione e nel 492 a.C. attacca la Grecia. L’occasione per il Re è perfetta non solo per ribadire il proprio domino sui territori dell’Asia Minore ma, soprattutto, per allargare l’impero anche verso Occidente. Questo scontro dà vita a un momento chiave del mondo antico, segnato da quelle che sono ricordate come le guerre persiane. Conflitti lunghi decenni che vedono contrapporsi uno dei più grandi imperi della Storia contro un’alleanza di città-stato orgogliose, compagine degna di quella achea raccontata nell’Iliade. Queste guerre si susseguono, infatti, lasciando ai posteri i nomi di grandi strateghi e di mitiche battaglie. Sono entrati nella leggenda nomi come Maratona e il famoso emerodromo Fidippide, le Termopili dei 300 eroi spartani di Leonida o la Salamina della vittoria greca nata dal genio strategico dell’ateniese Temistocle. Forse, anche a secoli di distanza, la nostra prospettiva, viziata dal peso dei vincitori, quei greci che riteniamo essere i padri dell’Occidente, non ci permette di dare il giusto rispetto anche ai tanto odiati persiani, figli di una civiltà non meno sviluppata di quella ellenica. Le vicende di quelle guerre, rese immortali anche dalle parole di Erodoto e Tucidide, però, ci consegnano un modello ineguagliabile di coraggio, una storia che, ancora oggi, lascia senza fiato anche un pubblico abituato a tutto.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

A millenni di distanza, il gioco 300: Terra e Acqua, permette di rivivere tutta la grandiosa epica delle guerre tra l’alleanza delle città dell’Ellade e l’impero Persiano. Più di tanti film o romanzi, il boardgame creato da Yasushi Nakaguro e portato in Italia da Ergo Ludo Editions e Ghenos Games, mette i giocatori su entrambi i lati della battaglia, facendoli immedesimare nelle motivazioni, nelle strategie e negli obiettivi dei due storici combattenti. Il wargame è una tipologia di gioco che, per tradizione, punta a far scontrare due giocatori e a creare una tensione tale che, non solo i gamers sono totalmente inseriti nel flusso ludico, ma hanno la possibilità di sentire davvero cosa significhi vestire i panni della propria fazione (non è un caso che la grandissima maggioranza di questi titoli sia ambientata in contesti storici noti, con protagonisti bellici ben riconoscibili).  300: Terra e Acqua, proprio per il livello di partecipazione richiesto al giocatore, è probabilmente il miglior modo possibile per raccontare la Storia delle guerre persiane. Da questo punto di vista, l’impressionante lavoro di contestualizzazione storiografica permette al boardgame di posizionarsi su un livello superiore rispetto a titoli simili. Anche grazie alle meccaniche di gioco che, con grande intelligenza, cercano di ricreare il contesto militare e politico del conflitto, 300 è un vero esercizio di divulgazione storica. I giocatori, infatti, come i persiani e i greci, dovranno affrontare le disparità di forze, le difficoltà ambientali e i problemi di approvvigionamento, in partite che diventano sempre più veloci e spietate. Yasushi Nakaguro, infatti, non solo ha l’attenzione di creare una confezione storica impeccabile ma organizza anche un gioco, senza tregue, di botte e risposte continui, un viaggio ludico intensissimo che arriva a non stancare mai. Permettendo così, come in un folle loop temporale, di far scontrare i sudditi-soldati del Gran Re e i liberi cittadini di Grecia all’infinito.

 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Editore: Ghenos Games e Ergo Ludo Editions
Autore: Yasushi Nakaguro
Complessità: Facile
Durata: 30 Min
Numero Giocatori: 2
Anno: 2021
Costo consigliato:  € 24,90

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8