ENDGAME. DUAL POWERS: Revolution 1917

Nato da una campagna Kickstarter, Dual Powers arriva in Italia grazie all’intuizione della Raven Distribution, casa editrice famosa per regalare ai suoi affezionati giocatori chicche da scoprire

1917, San Pietroburgo. La città è in ebollizione. L’inetto zar Nicola II, dopo un regno autoritario, è stato costretto ad abdicare. La scellerata entrata nella Prima Guerra Mondiale, infatti, è stata l’ultima azione crudele di un sovrano rimasto chiuso nel suo mondo feudale, incapace di affrontare il mondo che lo circonda. Con la fine al dominio secolare dei Romanov, la Russia si ritrova davanti a un futuro incerto, pieno di sogni e incubi. Il governo provvisorio è, infatti, ora in uno stato d’agitazione perenne, sull’orlo di una crisi politica e sociale dalle conseguenze devastanti. Il potere è nelle mani dei moderati e conservatori che, pur rigettando le politiche folli del precedente regime, vogliono mantenere lo status quo, sognando di trasformare la Russia in una grande democrazia libera, ricalcata sui modelli europei. Queste ambizioni però devono contrastare contro il crescente e inarrestabile successo del Partito Comunista Russo dei Bolscevichi. Il programma politico di questi, guidati dal loro carismatico leader Lenin, appena tornato in patria dal suo esilio in Svizzera, sta conquistando il cuore della popolazione e promette un cambio totale. Su entrambi i fronti l’affermazione di leader come Lenin, Trockij o Karenskij consegna al popolo delle guide da seguire, in quella che presto diventerà, parafrasando il reporter americano comunista John Reed, la Rivoluzione che cambiò il mondo.

--------------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI


-----------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Nato da una fortunata campagna Kickstarter, Dual Powers arriva in Italia grazie all’intuizione della Raven Distribution, casa editrice famosa per regalare da anni ai suoi affezionati giocatori chicche da scoprire. Abituata da sempre a muoversi nel mondo dei GDR Fantasy, la Raven questa volta si immerge nella Storia. La versione italiana del boardgame conserva tutte le qualità dell’originale, prime tra tutti le evocative illustrazioni di Kwanchai Moriya. Il disegnatore americano “corteggia” l’estetica sovietica e, non aderendoci totalmente (scelta furba ma dal suo fascino), inserisce i suoi “acquarelli” in un ritratto coerente allo spirito della Rivoluzione. I colori caldi e i contrasti forti sono il primo impatto con cui il giocatore si approccia ad un gioco che sin dai materiali (il segnalino che indica Il Volere del Popolo è evocativo) getta il giocatore all’interno dell’atmosfera rivoluzionaria. Nel mondo dei war game, Dual Powers regala la possibilità di vivere un coinvolgente 1vs1 (l’elemento della super competitività è forse il miglior gancio per l’immersione storica) capace allo stesso tempo di essere profondo strategicamente e facile da affrontare. Il gioco inoltre a un’aderenza e una fedeltà all’ispirazione storica non solo curata e attenta ma, soprattutto, funzionale all’esperienza. Oltre alle tante citazioni e alla possibilità di giocare i protagonisti dell’epoca (non solo gli arcinoti Lenin e Karenskij) Dual Powers permette di vivere, davvero, una lezione di Storia immersiva, divertente ed educativa come una conferenza della popstar della storiografia Alessandro Barbero. Inoltre molti elementi storici hanno una valenza ludica fondativa. Non solo l’intervento del Personaggio Trockij, con un peso nel gioco che non può non far credere che si sia voluto dare una ricompensa per la sua tragica fine, ma anche il Calendario della Rivoluzione, che scandisce il passare delle fasi ludiche.

L’elemento più affascinante è l’ucronia di fondo dell’esperienza ludica, la caratteristica propria di tutti i wargame a sfondo storico. Interpretando due fazioni storiche contrapposte, infatti, ogni giocatore che interpreta gli sconfitti della Storia ha la possibilità di sovvertire gli avvenimenti che conosciamo, creando, di fatto, per il tempo di una partita, la possibilità di un universo alternativo dove, in questo caso, i Soviet sono stati repressi e i bianchi di Karenskij sono riusciti a instaurare un regime liberal democratico, forse anche una monarchia costituzionale. Storicamente questo apre delle strade narrative vertiginose, affascinanti per ogni appassionato del genere: i Romanov sarebbero stati uccisi? La Russia sarebbe uscita dalla Prima guerra Mondiale? Senza il modello del Partito Comunista cosa sarebbe stato della Sinistra d’Europa? Domande inebrianti che, oggettivamente ci portano lungo strade lontane dal Dual Powers ma che ci confermano l’intrattenimento totale di questo titolo.

Editore: Raven Distribution
Autore: Brett Myers
Illustratore: Kwanchai Moriya
Complessità: Media
Tipologia: 1 vs 1, Wargame, Maggioranze, Gestione Carte
Anno: 2018
Prezzo consigliato: € 39,95

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7