ENDGAME. Grimm Masquerade

Grazie anche alle raffinate illustrazioni di Mr. Cuddington Grimm Masquerade della Cranio Creations è un prodotto affascinante, capace senza esagerare di unire eleganza e divertimento.

Gli autori capaci, attraverso i secoli, di influenzare ancora l’immaginario collettivo, con la grandezza delle proprie storie e la bellezza dei propri personaggi, sono davvero pochi, a conti fatti. Shakespeare, Lovercraft, Tolkien sono solo alcuni nomi che vengono in mente se si scandaglia, anche superficialmente, il variopinto mondo della cultura popolare occidentale. I fratelli Grimm rientrano di diritto in questo esclusivo club. Grazie anche all’enorme cassa di risonanza delle produzioni Disney, le loro fiabe (e soprattutto le infinite interpretazioni di esse) sono parte comune del bagaglio culturale di ognuno, un lungo processo di imprinting che parte dalla primissima infanzia fino ad arrivare all’età adulta, in un ciclo di trasmissione orale genitore-figlio che conserva elementi ancestrali e, davvero, si fa fatica a considerarsi concluso. Filologi, democratici e studiosi, i fratelli Grimm hanno raccolto ed elaborato un corpus di storie che, colme di riferimenti simbolici e rimandi antropologici, sono parte integrante del percorso di crescita di miliardi di bambini, il primo approccio verso un intrattenimento piacevole e morale. Pur viziati dal filtro Disney (che ha assimilato e restituito la propria versione “riveduta e corretta” di ogni personaggio favolistico) gli eroi e i cattivi dei Grimm rimangono immutati, immediatamente riconoscibili da ognuno. Assolutamente democratici per il loro essere accessibili (e riutilizzabili) da chiunque, per qualsiasi scopo. Per questo motivo, negli anni abbiamo potuto vedere personaggi come Biancaneve, Cappuccetto Rosso o Pollicino ripresi in infiniti modi. Dalle versioni più moderne e solari, a quelle più scure e sofferte i “figli” di Grimm hanno avuto nuove affascinanti vite. Gli esempi si sprecano, dal boom di remake live action e serie Disney (Once Upon a time) fino alle varianti dark del musical poco riuscito Into the Woods alla magnifica serie di fumetti Fables di Bill Willingham che arriva, con divertimento dissacratorio, a sovvertire i ruoli canonici (con il Lupo Cattivo diventato eroe idealista, Biancaneve agguerrita leader della Resistenza o Hansel, invece, fanatico e psicotico inquisitore).

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Come è ovvio il corpus dei due fratelli tedeschi è stato da sempre un bacino ideale di ambientazioni e personaggi anche per il mondo dei giochi da tavolo. Grimm Masquerade, tra i tanti titoli, è forse quello che di recente ha saputo più di altri divertirsi con i protagonisti delle fiabe, restituendone una versione fresca, ideale per essere da sfondo ad un gioco rivolto ad un pubblico più vasto possibile. Grazie anche alle raffinate illustrazioni di Mr. Cuddington (la coppia d’artisti David Forest e Lina Cossette) il titolo pubblicato dalla Cranio Creations è un prodotto affascinante, capace senza esagerare di unire eleganza e divertimento. I game designer (James Hudson e la coppia Tim e Ben Eisner) immaginano, dunque un ballo in maschera dal sapore settecentesco, altro omaggio ai Grimm, dove ogni giocatore è chiamato a interpretare uno dei personaggi più amati delle fiabe. L’obiettivo dei gamers è quello, per tre round, di ottenere più punti possibile, svelando l’identità degli altri giocatori e cercando di mantenere segreta la propria, per più tempo possibile. Tra bluff, stratagemmi e veri e propri tranelli, i giocatori vivranno davvero una coinvolgente festa danzante, carica di mistero. Le meccaniche e la velocità delle partite dimostrano come Grimm Masquerade voglia essere un gioco leggero, rivolto ad un pubblico famigliare e/o scanzonato. Pur dotato di una decisa competitività e di un’alta interazione fra i giocatori, elementi che permettono di trascendere spesso in un divertito caos polemico, Grimm Masquerade è una via di fuga nel mondo delle fiabe, un’esperienza ludica sobria e democratica, per godersi, almeno per qualche ora, un finale da “e vissero tutti felici e contenti”.

 

Editore: Cranio Creations
Autore: Tim Eisner, Ben Eisner, James Hudson
Complessità: Facile
Durata: 20 – 40 Min
Numero Giocatori: 2 – 5
Anno: 2020
Costo consigliato:  € 29,99

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7