Festival Audiovisivo della Biodiversità

Il Festival è presente sui principali social network: Facebook, Twitter e Youtube e sul web sulla piattaforma Arcoiris fino al 23 maggio, dove il pubblico potrà votare il video preferito. 
 
La settima edizione del Festival Internazionale Audiovisivo della Biodiversità – da giovedì 20 a domenica 23 maggio 2010 a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica all'interno della Settimana della Biodiversità – è espressione di un sistema di valori che guarda a uno sviluppo non provocato dall’esterno, ma sostenuto in loco. All’azione globale, privata e multinazionale incentrata sul profitto, si oppone l’esigenza di qualificare e difendere tutti quei beni naturalmente collettivi. È l’indirizzo che segue nella realizzazione dei propri progetti, da oltre 50 anni, il Centro Internazionale Crocevia, organizzatore del Festival. In concorso otto corti e dieci lungometraggi, tra cui tre animazioni, provenienti da ogni parte del mondo, selezionati su 135 video.

Tema portante della settima edizione del Festival Internazionale Audiovisivo della Biodiversità è la sovranità alimentare, le ricchezze naturali e culturali svincolate dal diritto di proprietà individuale come risposta alla povertà, al disagio sociale e alle fame nei luoghi e fra le popolazioni del mondo più indigenti.
Il messaggio è al centro della tavola rotonda (sabato 22 maggio 2010 alle ore 11) “Farmers' rights, sustainable use of agrobiodiversity and international policies / Diritti dei contadini, uso sostenibile dell’agrobiodiversità e indirizzi politici internazionali”: un confronto e uno scambio di esperienze tra agricoltori italiani, francesi, spagnoli, tedeschi e ungheresi sull’impatto delle politiche agricole e della legge europea sulle sementi, con particolare riferimento all’adempimento della convenzione FAO sui diritti e sull’utilizzo sostenibile della biodiversità agricola. Modera il Presidente di Crocevia Antonio Onorati.
 
“Sovranità Alimentare dei Popoli” è il titolo della mostra fotografica di Luca Tommasini che ritrae dieci contadini di Cina, India, Iran, Madagascar, Nigeria, Nuova Zelanda, Senegal, Stati Uniti, Sudan, Svezia e Zimbabwe per dare letteralmente un volto alle richieste emerse – tra il 13 e il 17 Novembre 2009 a Roma, pochi giorni prima del World Summit on Food Security organizzato dalla FAO – durante il meeting internazionale “People’s Food Sovereignty Forum 2009”, tra 642 persone provenienti da 93 Paesi e rappresentanti di 450 organizzazioni di contadini, pescatori, pastori, popolazioni indigene, giovani, donne, ONG locali e internazionali e altri attori sociali.
 
Otto corti e dieci lungometraggi provenienti da ogni parte del mondo documentano i temi della difesa dei patrimoni ambientali, degli ecosistemi ma anche delle tradizioni e delle culture unite dal vincolo imprescindibile del luogo. Le proiezioni si svolgeranno da giovedì 20 a domenica 23 maggio 2010 dalle ore 19. La premiazione del concorso avrà luogo domenica 23 maggio alle ore 19. In giuria anche il regista del film Notturno bus (2007) Davide Marengo, Michele Conforti storico regista della trasmissione di Rai Uno Linea Verde, per Bioversity International il ricercatore e coordinatore di programmi di formazione sulla conservazione della biodiversità forestale in Paesi in Via di Sviluppo Michele Bozzano e uno dei registi del documentario Biùtiful cauntri (2007) Andrea D'Ambrosio, presidente di giuria.

Festival Audiovisivo della Biodiversità

Il Festival è presente sui principali social network: Facebook, Twitter e Youtube e sul web sulla piattaforma Arcoiris fino al 23 maggio, dove il pubblico potrà votare il video preferito. 
 
La settima edizione del Festival Internazionale Audiovisivo della Biodiversità – da giovedì 20 a domenica 23 maggio 2010 a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica all'interno della Settimana della Biodiversità – è espressione di un sistema di valori che guarda a uno sviluppo non provocato dall’esterno, ma sostenuto in loco. All’azione globale, privata e multinazionale incentrata sul profitto, si oppone l’esigenza di qualificare e difendere tutti quei beni naturalmente collettivi. È l’indirizzo che segue nella realizzazione dei propri progetti, da oltre 50 anni, il Centro Internazionale Crocevia, organizzatore del Festival. In concorso otto corti e dieci lungometraggi, tra cui tre animazioni, provenienti da ogni parte del mondo, selezionati su 135 video.

Tema portante della settima edizione del Festival Internazionale Audiovisivo della Biodiversità è la sovranità alimentare, le ricchezze naturali e culturali svincolate dal diritto di proprietà individuale come risposta alla povertà, al disagio sociale e alle fame nei luoghi e fra le popolazioni del mondo più indigenti.
Il messaggio è al centro della tavola rotonda (sabato 22 maggio 2010 alle ore 11) “Farmers' rights, sustainable use of agrobiodiversity and international policies / Diritti dei contadini, uso sostenibile dell’agrobiodiversità e indirizzi politici internazionali”: un confronto e uno scambio di esperienze tra agricoltori italiani, francesi, spagnoli, tedeschi e ungheresi sull’impatto delle politiche agricole e della legge europea sulle sementi, con particolare riferimento all’adempimento della convenzione FAO sui diritti e sull’utilizzo sostenibile della biodiversità agricola. Modera il Presidente di Crocevia Antonio Onorati.
 
“Sovranità Alimentare dei Popoli” è il titolo della mostra fotografica di Luca Tommasini che ritrae dieci contadini di Cina, India, Iran, Madagascar, Nigeria, Nuova Zelanda, Senegal, Stati Uniti, Sudan, Svezia e Zimbabwe per dare letteralmente un volto alle richieste emerse – tra il 13 e il 17 Novembre 2009 a Roma, pochi giorni prima del World Summit on Food Security organizzato dalla FAO – durante il meeting internazionale “People’s Food Sovereignty Forum 2009”, tra 642 persone provenienti da 93 Paesi e rappresentanti di 450 organizzazioni di contadini, pescatori, pastori, popolazioni indigene, giovani, donne, ONG locali e internazionali e altri attori sociali.
 
Otto corti e dieci lungometraggi provenienti da ogni parte del mondo documentano i temi della difesa dei patrimoni ambientali, degli ecosistemi ma anche delle tradizioni e delle culture unite dal vincolo imprescindibile del luogo. Le proiezioni si svolgeranno da giovedì 20 a domenica 23 maggio 2010 dalle ore 19. La premiazione del concorso avrà luogo domenica 23 maggio alle ore 19. In giuria anche il regista del film Notturno bus (2007) Davide Marengo, Michele Conforti storico regista della trasmissione di Rai Uno Linea Verde, per Bioversity International il ricercatore e coordinatore di programmi di formazione sulla conservazione della biodiversità forestale in Paesi in Via di Sviluppo Michele Bozzano e uno dei registi del documentario Biùtiful cauntri (2007) Andrea D'Ambrosio, presidente di giuria.

Festival Audiovisivo della Biodiversità

Il Centro Internazionale Crocevia è lieto di presentare il  6° Festival Internazionale Audiovisivo della Biodiversità, che si terrà a Roma dal 17 al 18 ottobre 2009. Il festival è aperto ai video che trattano i temi della biodiversita, esperienze dirette dei contadini e popoli nativi che combattono per la protezione dell'ambiente.

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Per ulteriori informazioni sul festival potete visitare il sito www.mediatecadelleterre.it/festival-della-biodiversita/

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
6th International Audiovisual Festival of Biodiversity
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
(17th and 18th October 2009)

Centro Internazionale Crocevia
Via Tuscolana n. 1111
00173 Rome
Italy

Tel: 0039 (0)6-72902263
Fax: 0039 (0)6-72907846
E-mail: festival@croceviaterra.it