Festival del Cinema per la Formazione

 

FORFILMFEST 2010
Festival del Cinema per la Formazione
 
 
quarta edizione
L’Altro. Culture e Valori
 
 
Bologna, 25 – 27 novembre
Cinema Lumière (via Azzo Gardino, 65)
 
 
 
 
 
L’anteprima nazionale di Precious(pellicola di Lee Daniels tratta dall’omonimo romanzo di Sapphire pubblicato in Italia da Fandango, che a partire da venerdì 26 novembre distribuirà anche il film) e l’incontrocon Antonio Capuano sono solo alcuni degli eventi che compongono il fitto calendario di FORFILMFEST 2010, il festival promosso da AIF – Associazione Italiana Formatori, giunto alla sua quarta edizione e realizzato anche quest’anno in collaborazione con la Cineteca di Bologna, dedicato al cinema come strumento di formazione.
In programma da giovedì 25 a sabato 27 novembre al Cinema Lumière (via Azzo Gardino, 65), FORFILMFEST si articola in proiezioni, workshop, dibattiti, correndo sempre sul doppio binario specialistico, da un lato, rivolto quindi ai tecnici della formazione, e divulgativo, dall’altro lato, aprendo le porte del Cinema Lumière a tutto il pubblico che potrà e vorrà intervenire.
 
 
Inaugurazione con l’anteprima nazionale di Precious
In particolare, l’attesa è rivolta all’evento di inaugurazione, giovedì 25 novembre con l’anteprima nazionale (in collaborazione con Fandango Distribuzione) di Precious: doppia proiezione al Cinema Lumière, alle ore 20.45 in Sala Officinema/Mastroianni (riservata ai partecipanti a FORFILMFEST) e alle ore 21 in Sala Scorserse (aperta al pubblico; ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili).
Un’anteprima che apre al meglio la quarta edizione di FORFILMFEST, intitolata quest’anno L’Altro. Culture e valori: partendo dal romanzo di Sapphire, Lee Daniels porta infatti sullo schermo una storia di emarginazione – forte, dura –, capace tuttavia di trasformarsi in storia di riscatto. Ambientato nel 1987 ad Harlem, Precious segue le vicende di una ragazza di sedici anni cresciuta in un mondo di disperazione morale e materiale: un racconto sulla capacità di crescere e superare gli ostacoli lottando contro il degrado, i pregiudizi sociali e quelli del sistema educativo. Vincitore di due Premi Oscar (uno per Mo’Nique come miglior attrice non protagonista, l’altro invece per la miglior sceneggiatura non originale), Precious vanta un cast all-star, da Mariah Carey a Lenny Kravitz.
 
 
Premio AIF ad Antonio Capuano
Tra gli appuntamenti aperti anche al pubblico, l’incontro con uno dei protagonisti del cinema italiano più impegnato: il regista Antonio Capuano, che sarà al Lumière venerdì 26 novembre per ricevere il Premio AIF – FORFILMFEST deciso in occasione della Mostra del Cinema di Venezia e assegnato a L’amore buio(inizio proiezione ore 20.15), il film presentato da Capuano alle Giornate degli Autori e ultima interpretazione cinematografica di Corso Salani prima della prematura scomparsa.
 
 
La retrospettiva
Una retrospettiva di tre film – aperti al pubblico – svilupperàil tema di quest’anno di FORFILMFEST, L’Altro. Culture e valori: con qualche ora d’anticipo sulla serata inaugurale di giovedì 25 novembre, vedremo (alle ore 15 al Cinema Lumière) Big Night, pellicola diretta nel 1996 da Stanley Tucci e Campbell Scott, che racconta la vicenda di due cuochi italiani emigrati negli Stati Uniti; venerdì 26 novembre, alle ore 14, sempre al Cinema Lumière, è in programma La prigioniera del deserto, nel quale Raymond Depardon riprende una vicenda realmente accaduta della prigionia di una donna europea in una tribù nomade del Sahara; infine, sabato 27 novembre, alle ore 16 nella Sala Cervi della Cineteca (in via Riva di Reno, 72), sarà la volta di Un’estranea fra noi, ovvero Melanie Griffith – diretta da Sidney Lumet – poliziotta infiltrata nella comunità chassidica di New York in cerca di un assassino.
 
 
Laboratori, lezioni e proiezioni per i formatori
Per la parte seminariale, rivolta invece ai formatori iscritti a FORFILMFEST, diverse saranno le sessioni che si avvicenderanno nei tre giorni, a partire dal laboratorio “Percorsi cross-mediali per la formazione” proseguirà l’indagine e la sperimentazione pratica, già avviata lo scorso anno, sulle diverse modalità da parte delle aziende di costruire “narrazioni per immagini” con scopi prevalentemente formativi. Quest’anno il focus sarà sulle pratiche cross-mediali, molto praticate nella rete, e che si intende esplorare dal punto di vista tecnologico, creativo-produttivo e soprattutto funzionale rispetto alla formazione aziendale. Un importante contributo sarà quello offerto dal regista Sergio Basso, che presenterà a Bologna il progetto narrativo crossmediale da lui ideatoMade in Chinatown (nato nel web durante la lavorazione del suo documentario Giallo a Milano – di cui saranno riproposte alcune sequenze significative – lucido e coraggioso reportage sulla comunità cinese nel capoluogo lombardo).
Ci saranno poi le lecture di due studiosi come la sociologa e antropologa Marinella Sclavi (L’Altro nelle dinamiche conflittuali quotidiane) e l’antropologo Marco Aime (L’ossessione identitaria).
Per il quarto anno consecutivo, ampio spazio sarà dato (nella sezione “The Training Show”) alle esperienze delle aziende e delle organizzazioni che utilizzano i linguaggi audiovisivi per la formazione dei propri dipendenti.
Un’altra retrospettiva (“Vision & Debriefing”) servirà ai formatori per intercalare visioni cinematografiche a momenti di dibattito: il tema dell’Altro sarà declinato secondo prospettive diverse, attraverso film poco noti o da riscoprire. Da un bellissimo film-metafora sull’incomunicabilità quale è Lo scambista di Jos Stelling, a La casa della gioia di Terence Davies, sulla condizione femminile agli inizi del Novecento. La Cina come paradigma contemporaneo del nostro rapporto con l’Altro, anche nel mondo dell’impresa, farà da filo rosso tra La stella che non c’èdiGianni Amelio e Grandi speranze di Martina Parenti e Massimo D’Anolfi, che racconta i percorsi di alcuni giovani imprenditori e manager che dall’Italia sbarcano in Cina (i due registi saranno presenti in sala per dialogare con il pubblico).
 
 
Ospiti Vittorio Moroni e Agostino Ferrente
Tra gli altri ospiti si segnalano poi i registi Vittorio Moroni e Agostino Ferrente. Moroni presenterà una versione di 22 minuti del suo progetto video Una città, una visione, quattro sogni, realizzato a Napoli nel quadro del percorso formativo “PRIORITÀ”, promosso dall’Assessorato del lavoro e della formazione della Provincia di Napoli e che sta coinvolgendo oltre 4.000 tra disoccupati e inoccupati.
Ferrente invece incontrerà il pubblico, in compagnia del frontman dei Têtes de Bois Andrea Satta, per presentare il videoclip – diretto dallo stesso Ferrente – del brano Alfonsina e la bici, dedicatodai Têtes de Bois ad Alfonsina Strada, la prima donna ad aver partecipato, nel 1924, al Giro d’Italia (tra lo scandalo dei perbenisti dell’epoca al punto che i giornali riportavano il suo nome come Alfonsin, per nascondere la sua identità sessuale). Ritiratasi dal ciclismo agonistico, aprì un’officina di riparazione biciclette. A interpretare nel video il personaggio di Alfonsina è un’altra donna di grande intelligenza e coraggio, anch’essa appassionata della bicicletta, come l’astrofisica e divulgatrice scientifica Margherita Hack.
 
 
FORFILMFEST è un progetto originale di AIF – Associazione Italiana Formatori, realizzato in collaborazione con la Cineteca di Bologna.
Con il patrocinio di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Regione Emilia-Romagna; Comune di Bologna; Provincia di Bologna; SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani).
Main sponsor: UGF – UNIPOL Gruppo Finanziario.
Responsabile scientifico: prof. Giuseppe Varchetta.
Coordinatore: Sergio Di Giorgi, formatore e critico cinematografico.
Comitato di progettazione: Pier Sergio Caltabiano (presidente nazionale AIF), Vittorio Canavese (formatore ICT), Sergio Di Giorgi (consigliere nazionale AIF), Dario D’Incerti (regista e operatore culturale), Dario Forti (consulente), Paola Giacomello (consulente), Gilda Morelli (consulente), Giuseppe Varchetta (consulente), Paolo Viel (vicepresidente AIF). Per la Cineteca di Bologna: Gian Luca Farinelli (direttore), Andrea Morini (responsabile programmazione), Nicoletta Elmi (responsabile sale).
 
FORFILMFEST 2010
Bologna, 25 – 27 novembre 2010
Cinema Lumière (via Azzo Gardino, 65)
 
Info: