FESTIVAL DI ROMA 2012 – SentieriSelvaggi incontra MICHELE PLACIDO


Michele Placido
 racconta a Simone Emiliani e Aldo Spiniello l'avventura francese di Le guetteur (Il cecchino), il lavoro insieme a Arnaldo Catinari sulla fotografia digitale e i riferimenti al cinema di Olivier Marchal (che ha ricambiato l'affetto con il suo dichiarato "romanzo criminale", Les Lyonnais); e poi fa una riflessione, partendo dal suo Re Lear allestito in questi giorni a teatro, sull'importanza di portare certi personaggi negativi nel cinema popolare, nonostante le puntuali reazioni negative di certa stampa italiana…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------

Michele Placido
racconta a Simone Emiliani e Aldo Spiniello l'avventura francese di Le guetteur (Il cecchino), il lavoro insieme a Arnaldo Catinari sulla fotografia digitale e i riferimenti al cinema di Olivier Marchal (che ha ricambiato l'affetto con il suo dichiarato "romanzo criminale", Les Lyonnais); e poi fa una riflessione, partendo dal suo Re Lear allestito in questi giorni a teatro, sull'importanza di portare certi personaggi negativi nel cinema popolare, nonostante le puntuali reazioni negative di certa stampa italiana…

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative