Festival Internazionale A.F. Lavagnino

 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------
Con lo slogan “Give me Gavi!”, la Sezione Cinema del Festival Internazionale A.F. Lavagnino,nata dalla creatività e dall'entusiasmo di Steve Della Casa, festeggia quest’anno la sua X edizione, confermandosi come un’attesa occasione d’incontro e di festa per tutto il sistema cinema piemontese, ma anche momento d’incontro e di scambio tra il cinema e un territorio generoso, ricco di bellezze turistiche e tradizioni enogastronomiche, situato al crocevia tra il Piemonte e la Liguria.
 
Dedicato ad Angelo Francesco Lavagnino, il grande compositore genovese di musica colta e di musica per il cinema che scelse Gavi come terra d’ispirazione creativa, il Festival – per la Sezione Cinema – è organizzato per la prima volta dall’Associazione Piemonte Movie che, dopo il successo del 10° Piemonte Movie gLocal Film Festival, estende anche all’alessandrino il suo progetto di promozione e valorizzazione della cinematografia regionale e delle creatività locali.
 
Diretto da Steve Della Casa e Vittorio Sclaverani,con la collaborazione di un gruppo di giovani organizzatori culturali under 30, il Festival Lavagnino propone dall’1 al 5 giugno molti eventi, tra cui laboratori, proiezioni, spettacoli, incontri, premiazioni e momenti di convivialità, nell’ambito di un programma che armonizza in un’originale amalgama la passione per il cinema, il piacere della buona cucina e l’entusiasmo per il calcio, il tutto in stretto rapporto con il territorio di Gavi e della Val di Lemme, veri protagonisti della manifestazione.
 
 
I LABORATORI
 
Sempre ricchi di idee e novità, i laboratori si concentreranno quest’anno sulle nuove frontiere del cinema e sul nuovo approccio della Cinegustologia:
 
  • La Master Class “Terra d.o.c.– location a denominazione di origine controllata” (1-4 giugno), condotta dalla scenografa e location manager Elisabetta Ajani e organizzata in collaborazione con l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e Film Commission Torino Piemonte, realizzerà un prodotto video incentrato sull’aggiornamento dei nuovi linguaggi documentari nell’era post Avatar: un “volo aereo” sul territorio tra natura-visionaria e location-architettura, raccontato in un linguaggio visuale tra arte contemporanea e globalizzazione d’immagine, un’immersione sensoriale di relazione estetica tra immagine del territorio e musica elettronica.
 
  • Il Workshop “Cinema e Cucina” (1-2 giugno), curato dallo chef Anna Rivera con il giornalista cinematografico ed enogastronomico Marco Lombardi e organizzato in collaborazione con il Consorzio del Gavi, proporrà un’immersione nelle ricette e nei sapori della Val di Lemme “interpretati” attraverso l’approccio della Cinegustologia che, estrapolando profumi, sapori e sensazioni tattili dalla filmografia di vari registi come cinema anche “da bere e da mangiare”, permette di descrivere i vini e i cibi in maniera più libera e popolare, al di là dei tradizionali linguaggi e rituali di sommelier e gourme
LE PROIEZIONI
 
Il programma di proiezioni proposto, come ogni anno particolarmente curato, spazierà dal cinema contemporaneo, legato al territorio alessandrino, a storiche pellicole che vale la pena riscoprire.
 
  • Martedì 1 giugno, in collaborazione con il Parco naturale Capanne di Marcarolo,il documentario La neve e la veglia (23’ 2009) di Marco Tessaro. L’opera vuole restituire il senso estetico della neve, per secoli elemento essenziale della civiltà rurale tradizionale, attraverso brevi ricordi, rievocati in una veglia di anziani contadini.
A seguire, proiezione e incontro sullo scoppiettante e pirotecnico film Le folli notti del Dottor Jerryll (The NuttyProfessor, Usa, 1963, 107’) di Jerry Lewis, con Jerry Lewis, Stella Stevens, Del Moore, Kathleen Freeman. L’opera è una rivisitazione comica di Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di Stevenson ed è il più riuscito e celebre film interpretato da Jerry Lewis, ma anche il preferito dallo stesso Lewis, in questa occasione attore e regista. E’ un film in cui il genere comico è costruito con una narrazione compiuta e non con l’assemblaggio di una gag dietro l’altra. La pellicola QuestLa pellicolapuò essere definita come un capolavoro del genere e del cinema americano degli anni Sessanta, con indiscutibili influenze pop.
 
  • Mercoledì 2 giugno il video Contributi per una cultura dal volto più umano di Diana Giromini, accompagnato dagli assaggi del Workshop “Cinema e Cucina”, seguito da una selezione di cortometraggi di giovani filmakers alessandrini che hanno presentato i loro lavori al Piemonte Movie gLocal Film Festival 2010: Coin action di Luca Percivalle, La tua voce arriverà di Claudio Braggio, La quadratura del cerchio di Andrea Saettone, L’altra di Alessia Di Giovanni, Ah… ecco! di Officinemultiplo, Venti – Una storia vera di Alessandro Gavazza e Lucio Laugelli, All in di Nicola Marchese, Game over di Andrea Di Bartolo, Agenzia immobiliare di Stefano Quaglia.
  • Venerdì 4 giugno il film Mamma mia che impressione (Italia, 1951, 77’) di Roberto Savarese con Alberto Sordi, Giovanna Pala, Carlo Giustini, Frank Colson, musicato dal Maestro Lavagnino e prodotto da Vittorio De Sica che ha operato nel film interventi registici talmente frequenti da poter dire che il film lo abbia girato più lui del regista accreditato. Il film, in cui Alberto Sordi porta al cinema i suoi divertentissimi personaggi radiofonici, appartiene al genere comico puro. Cortesemente concessa dalla Cineteca Nazionale/Centro Sperimentale di Cinematografia, la pellicola è una vera gemma da riscoprire.
 
 
LO SPETTACOLO DAL VIVO
Il festival è anche un’occasione per far conoscere altre forme di spettacolo che, come il cinema e oltre al cinema, descrivono i cambiamenti culturali avvenuti nel nostro Paese e i personaggi che ne sono stati protagonisti.
  • Giovedì 3 giugno spettacolo dal vivo So much younger than today de Le Voci del Tempo, dedicato al calciatore e artista Gigi Meroni, idolo dei tifosi non soltanto granata, pittore e stilista, ribelle al mondo conservatore degli anni ’60, un personaggio che non ha ancora smesso di far parlare di sé. I componenti del trio – Marco Peroni (storico della canzone che ha pubblicato per Bruno Mondadori e Ricordi), Mario Congiu (musicista e produttore fra i più importanti della scena indipendente italiana) e Mao Gurlino (uomo di spettacolo, ieri stabilmente su MTV e oggi ospite fisso a Scalo 76 su Rai Due) – saliranno sul palco per intrecciare i loro linguaggi e utilizzare le canzoni come strumento privilegiato per descrivere il cambiamento culturale del Paese. Lo spettacolo sarà arricchito dalla performance dell'illustratore Riccardo Cecchetti che, con Marco Peroni, ha scritto il libro Gigi Meroni – il ribelle granata, BeccoGiallo Editore.
 
 
 
LE PREMIAZIONI
 
Come ogni anno, al Festival non mancherà l’assegnazione degli importanti premi che da anni caratterizzano la manifestazione:
 
  • Premio Nazionale Musica e Cinema A.F. Lavagnino 2010, sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e attribuito ad una personalità che occupa un posto di rilievo nel mondo dello spettacolo, sarà conferito quest’anno al regista, attore e sceneggiatore Maurizio Nichetti, definito il “Woody Allen italiano".
 
  • Premio Fotogramma Granata 2010, conferito a personaggi significativi che a vario titolo legano il loro nome alla squadra del Toro, verrà consegnato ad Antonino Asta, ex calciatore e attuale allenatore della squadra Primavera del Torino, una vera e propria bandiera della storia granata.
 
L’INCONTRO
 
In contemporanea al festival, venerdì 4 giugno, Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, organizza a Gavi la tavola rotonda “CASA TUA, AL CINEMA – Incontro sulle location del Basso Piemonte” per promuovere, anche in questa zona, la campagna recentemente lanciata da FCTP, finalizzata ad ampliare la lista delle location piemontesi da cadidare come set di nuove produzioni cinematografiche e televisive.
 
 
I MOMENTI DI CONVIVIALITÀ E SVAGO
 
Nel clima di festa che contraddistingue il festival, saranno riproposti a Gavi e dintorni i momenti di svago e di convivialità che tradizionalmente uniscono organizzatori e partecipanti in uno spirito di amicizia e condivisione delle diverse passioni.
 
  • Venerdì 4 giugno appuntamento a Gavi per il Toro Day, organizzato in collaborazione con il Toro Club Vallescrivia, con assegnazione del premio Fotogramma Granata e la Marcia dell’Orgoglio Granata.
 
  • Nella serata di venerdì 4 giugno la tradizionale raviolata al Forte di Gavi, organizzata dalla Pro Loco per celebrare uno dei piatti più tipici e famosi della zona.
 
  • Sabato 5 giugno il consueto triangolare calcistico al campo sportivo di Voltaggio e la serata conclusiva del Festival con premiazioni alla Tenuta San Pietro di Tassarolo.
 
 
 
 
 
Il Festival Internazionale A.F. Lavagnino proseguirà nel mese di settembre 2010 con la Sezione Musica sotto la direzione artistica di Luciano Girardengo e la collaborazione dell'OrchestraClassica di Alessandria.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Organizzazione: Associazione Piemonte Movie
Presidente: Sandra Lavagnino
Direzione artistica: Steve Della Casa in collaborazione con Vittorio Sclaverani
Presidente Associazione Piemonte Movie: Alessandro Gaido
Segreteria organizzativa: Gabriele Diverio e Letizia Caspani
Ufficio stampa: Giulia Gaiato
Master class: Matteo Pollone e Anna Maria Rivera
Fund raising: Giovanna Mais
Toro Day: Valentino Della Casa
Relazioni con il territorio: Roberto Dellacasa in collaborazione con Gizia Piculla ed Eraldo Ansaldi
Direttore tecnico: Andrea Ivaldi in collaborazione con Michele Mazzieri
Grafica di Elisa Ravarino su foto di Sabrina Gazzola
Servizi fotografici: Andrea Ivaldi
Stagiaire: Massimiliano Parrelli
 
 
 
Il Festival Internazionale A.F. Lavagnino – Sezione Cinema è realizzato con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali–Direzione Cinema, Regione Piemonte, Provincia di Alessandria, Sopraintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici del Piemonte, Comune di Voltaggio, Comune di Gavi, Film Commission Torino Piemonte e Tenuta San Pietro di Tassarolo. La manifestazione è realizzata anche con la collaborazione di Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Associazione Museo Nazionale del Cinema, Pro Loco Città di Gavi, Associazione Amici del Forte di Gavi, Museo Nazionale del Cinema di Torino – Fondazione Maria Adriana Prolo, Toro Club Valle Scrivia, Slow Food Condotta del Gavi, Parco naturale delle Capanne di Marcarolo, Cineteca Nazionale/Centro Sperimentale di Cinematografia, Orchestra Classica di Alessandria, Consorzio Tutela del Gavi, Associazione Agrituristica TERRANOSTRA. Sponsor: Serravalle Outlet, CAIS Incisioni, Giorgio Coppe Premiazioni.
 
 
 
 
UFFICIO STAMPA
Giulia Gaiato
e-mail: press.festivalgavi@piemontemovie.com
mobile: 346 5606493
 
INFO – Piemonte Movie
Via Montebello 22 – 10124 Torino
tel./fax: 011 0765039
mobile: 333 7615875 / 339 3607884
e-mail: info.festivalgavi@piemontemovie.com
sito web: www.piemontemovie.com

Festival Internazionale A.F. Lavagnino

La IX edizione del Festival Lavagnino, diretto da Steve Della Casa con Domenico Gargale e Vittorio Sclaverani, ha l’onore e il piacere di ospitare la European Film Academy (E.F.A.), di cui Wim Wenders è presidente, che terrà a Gavi (Alessandria) il suo Board annuale presieduto da Yves Marmion.
L’EFA si compone di 1.900 professionisti del settore impegnati a promuovere la cultura cinematografica europea e a Gavi si ritroveranno, in qualità di membri del Board, personalità del calibro di Pierre-Henri Deleau, Adriana Chiesa di Palma, Antonio Saura, Stefan Kitanov e Francesco Martinotti.
Questo importante evento arricchisce la vivace kermesse organizzata dall’Associazione Culturale “La Città del Cinema” dal 9 al 13 giugno, ancora una volta occasione per gli amanti della settima arte di condividere momenti di impegno e di svago sul Cinema e attorno al Cinema, nei suoi legami con il territorio, la musica, il teatro, la cucina e la fede granata.
Nel variegato programma di proiezioni, spettacoli, laboratori e incontri che il Festival propone, come ogni anno, è prevista anche l’assegnazione di importanti premi come il Premio Maria Adriana Prolo 2009 alla carriera, a cura dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema in onore della sua fondatrice, il Premio Nazionale Musica e Cinema A.F. Lavagnino 2009, assegnato
dall’Associazione Culturale “La Città del Cinema” e sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Premio Fotogramma Granata 2009.

 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

 

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Giulia Gaiato
press@cittadelcinema.it
346 5606493

 

 

Via San Dalmazzo 24 – 10122 Torino
tel./fax: 011 5172820
mobile: 334 2915253
e-mail: info@cittadelcinema.it
sito web: www.cittadelcinema.it

 

INFO- La Città del Cinema

 

UFFICIO STAMPA

 

La Sezione Cinema del FESTIVAL INTERNAZIONALE A.F. LAVAGNINO

(GAVI – 9/13 giugno)
ospita il Board della European Film Academy