Festival Roma: le dimissioni di Rondi

Per il nuovo Presidente avanza la candidatura di Paolo Ferrari

Gian Lugi RondiAlla fine anche il coriaceo Gian Luigi Rondi ha dovuto cedere, e ha rilasciato le sue dimissioni da Presidente al CDA del Festival di Roma. 'Mi sono sacrificato per salvare un'edizione del Festival del Cinema di Roma che rischiava di non avere luogo'' ha dichiarato ai giornalisti.   Rondi si era opposto sin dall'inizio all'ipotesi di Marco Mueller alla guida della manifestazione cinematografica, sostenuta invece dal sindaco Gianni Alemanno e dal Governatore Renata Polverini, e di preferire il nome di Piera Detassis, già direttore artistico dal 2008. 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

 

Il sindaco Gianni Alemanno ha dichiarato che ''Anticipando di tre mesi il termine del suo mandato  il presidente Rondi ha posto fine a polemiche inutili e conflitti strumentali che rischiavano di paralizzare il festival. Ora si apre una nuova fase in cui si farà tesoro dell'esperienza fatta fino ad oggi, per andare avanti e far crescere sempre più questo evento e per valorizzare la grande eredita' di Roma come punto di riferimento del cinema italiano e internazionale''.

 

--------------------------------------------------------------------
BANDO PER 5 POSTI PER CORSO CRITICA DIGITALE

--------------------------------------------------------------------

Il probabile successore di Rondi sembra essere l'ex presidente dell'Anica, Paolo Ferrari che dovrà prima però essere nominato dal Collegio dei Soci fondatori di Cinema per Roma. Una volta eletto il nuovo Presidente il Cda di Cinema per Roma si riunirà nuovamente per nominare il direttore artistico del Festival del Film di Roma, che con ogni probabilità sarà Marco Muller. (Fonte: ADN Kronos)


------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7


6 commenti

  • Avatar

    ahimè, che ritiro prematuro… un giovane fresco, talentuoso e senza agganci politici, che aveva ancora tutta una carriera davanti…

  • Avatar

    Facciamo una manifestazione di sostegno alla nostalgia di Don Camillo e Peppone!

  • Avatar

    Sempre a sputare su questo buon festival, ma non vi vergognate? Poi con quei servizi che fate da Roma, così lacunosi rispetto alla completezza di tutti gli altri siti di cinema. Non vi dovrebbero più dare l'accredito né farvi avvicinare all'Auditorium a voi di Sentieri Selvaggi. Questa sì che sarebbe la soluzione più giusta

  • Avatar

    @anonimo sembri un residuo di sano stalinismo, se uno la pensa diversamente da te non sai pensare altro che alla censura? Forse ignori che anche a Truffaut, per aver espresso liberamente le sue idee sui Cahiers di cinema, venne ritirato l'accredito al Festival di Cannes.

  • Avatar

    Anonimo non ha tempo di firmarsi né di pensare alla censura, figuriamoci a Truffaut. E' troppo impegnato ad arrampicarsi sullo specchio della difesa del festival di Roma…guarda che è una fatica, eh!

  • Avatar

    ma a prescindere dal discorso censorio di tal "anonimo"…ma come puoi dire "buon Festival"? Ma è la tomba del cinema quel festival, anni luce inferiore a Torino per esempio, un Festival cerchiobottista e privo di ogni guizzo…un Festival leccato, un Festival alla CIAK…non mi frega di nessun intrigo politico o di interesse: vedo e giudico una manifestazione sin qui INUTILE al cinema…