Film dell’anno 2018/2019, Un affare di famiglia, di Hirokazu Kore-eda è il miglior film per la redazione di Sentieri selvaggi

Film dell’anno 2018/2019: per la redazione di Sentieri selvaggi vince Un affare di famiglia, di Hirokazu Kore-eda (con 16 voti su 22 votanti), davanti a I figli del fiume giallo, di Jia Zhang-ke e Glass, di M. Night Shyamalan (11 voti),  seguono In Guerra di Stéphane Brizé, Benvenuti a Marwen, di Robert Zemeckis e First Man, di Damien Chazelle (tutti con 10 voti).

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
---------------------------------------------------------------

Per il cinema italiano la redazione ha votato Capri Revolution, di Mario Martone (13 voti), che ha battuto Il traditore di Marco Bellocchio (10 voti). Va detto che sia Bellocchio che Suspiria di Luca Guadagnino hanno preso anche 6 voti nella Top Ten Generale. Buono il terzo posto di Ricordi? di Valerio Mieli (6 voti), un ritorno al cinema molto gradito in redazione.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

Nella classifica  sulle serie Tv, ha stravinto Chernobyl (Sky Atlantic) con 9 voti, davanti a Sharp ObjectsTrue Detective 3 (sempre di Sky) entrambe con 3 voti.

Nella nuova classifica sui film sulle piattaforme streaming vince di misura High Flying Bird (Netflix) di Steven Soderbergh (6 voti) su Thom York ANIMA di Paul Thomas Anderson e Triple Frontier di J.C. Chandor (entrambi Netflix, 5 voti).

QUI TUTTE LE PLAYLIST INDIVIDUALI DEI REDATTORI

 

MIGLIOR FILM

1. Un affare di famiglia, di Hirokazu Kore-eda
2. I figli del fiume giallo, di Jia Zhang-ke
3. Glass, di M. Night Shyamalan
4. In Guerra di Stéphane Brizé
5. Benvenuti a Marwen, di Robert Zemeckis
6. First Man, di Damien Chazelle
7. A Star Is Born, di Bradley Cooper
8. Us, di Jordan Peele
9. Roma, di Alfonso Cuarón
10. Vice, di Adam McKay
11. Spider-Man: Un nuovo universo, di Persichetti, Ramsey e Rothman
12. Il gioco delle coppie, di Olivier Assayas
13. Il corriere – The Mule, di Clint Eastwood
14. Il Traditore, di Marco Bellocchio
15. Suspiria, di Luca Guadagnino
16. BlacKKKlansman, di Spike Lee
17. Midsommar – Il villaggio dei dannati, di Ari Aster
18. I fratelli Sisters di Jacques Audiard
19. Dolor y gloria, di Pedro Almodóvar
20. Tramonto, di László Nemes

 

MIGLIOR FILM ITALIANO

1. Capri Revolution, di Mario Martone
2. Il Traditore, di Marco Bellocchio
3. Ricordi?, di Valerio Mieli
4. Santiago, Italia, di Nanni Moretti
5. La paranza dei bambini, di Claudio Giovannesi

MIGLIORI SERIE TV

1. Chernobyl (HBO- Sky Atlantic)
2. Sharp Objects (HBO – Sky)
3. True Detective 3 (HBO – Sky)
4. Fleabag 2 (Amazon Prime)
5. When They See Us (Netflix)

MIGLIORI VISIONI IN STREAMING

1. High Flying Bird (Netflix) Steven Soderbergh
2. Thom York ANIMA di Paul Thomas Anderson (Netflix)
3. Triple Frontier (Netflix) J.C. Chandor
4. Adam Sandler 100% Fresh (Netflix)
5. Capri Rendez-vous di Francesco Lettieri-Liberato (Youtube)
6. GUAVA Island (Prime) Hiro Murai

 

I FILM DEGLI ANNI PRECEDENTI VOTATI DALLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

Stagione Miglior Film Miglior Film Italiano 
2017/2018 Blade Runner 2049, di Denis Villeneuve A Ciambra, di Jonas Carpignano
2016/2017 Personal Shopper, di Olivier Assayas Fai Bei Sogni, di Marco Bellocchio
2015/2016 Al di là delle montagne, di Jia Zhang-ke Non essere cattivo, di Claudio Caligari
2014/2015 Sils Maria, di Olivier Assayas/ Mad Max Fury Road, di George Miller Il giovane favoloso, di Mario Martone
2013/2014 C’era una volta a New York, di James Gray TIR, di Alberto Fasulo
2012/2013 Argo, di Ben Affleck Io e te, di Bernardo Bertolucci
2011/2012 Restless – L’amore che resta, di Gus Van Sant Diaz, di Daniele Vicari
2010/2011 The Social Network, di David Fincher Habemus Papam, di Nanni Moretti
2009/2010 Nemico Pubblico, di Michael Mann La prima cosa bella, di Paolo Virzì
2008/2009 Gran Torino, di Clint Eastwood Vincere, di Marco Bellocchio
2007/2008 Il petroliere, di Paul Thomas Anderson La terza madre, di Dario Argento
2006/2007 Inland Empire, di David Lynch L’aria salata, di Alessandro Angelini
2005/2006 A History of Violence, di David Cronenberg Romanzo Criminale, di Michele Placido
2004/2005 Million Dollar Baby, di Clint Eastwood Ovunque sei, di Michele Placido
2003/2004 Mystic River, di Clint Eastwood Il cartaio, di Dario Argento
2002/2003 La 25a ora, di Spike Lee L’imbalsamatore, di Matteo Garrone
2001/2002 Mulholland Drive, di David Lynch L’ora di religione, di Marco Bellocchio