Film dell’anno 2019/2020, Ad Astra, di James Gray è il miglior film per la redazione di Sentieri selvaggi

Film dell’anno 2019/2020: per la redazione di Sentieri selvaggi vince Ad Astra, di James Gray (con 16 voti su 27 votanti), davanti a Uncut Gems – Diamanti Grezzi, di Josh e Benny Safdie (14 voti),  seguono Le Mans ’66 – La grande sfida, di James Mangold e L’ufficiale e la spia, di Roman Polanski (13 voti), mentre una grande attenzione ha suscitato I miserabili, di Ladj Ly, quinto a pari merito con C’era una volta a… Hollywood, di Quentin Tarantino (11 voti)

Per il cinema italiano la redazione ha votato La mafia non è più quella di una volta, di Franco Maresco (10 voti), che ha battuto Il sindaco del Rione Sanità, di Mario Martone e Martin Eden, di Pietro Marcello  (8 voti).

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Nella classifica  sulle serie Tv, vince la prima stagione di Watchmen con 8 voti, davanti a The Outsider (6 voti) e la seconda stagione di Mindhunter (5 voti). Da segnalare i 4 voti ricevuti da tre serie particolarmente apprezzate come After Life, stagione 2, Tales from the loop, stagione 1 Unbelievable, stagione 1.

 

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------
MIGLIOR FILM
1. Ad Astra, di James Gray
2. Uncut Gems – Diamanti Grezzi, di Josh e Benny Safdie
3. L’ufficiale e la spia, di Roman Polanski
4. Le Mans ’66 – La grande sfida, di James Mangold
5. I miserabili, di Ladj Ly
6. C’era una volta a… Hollywood, di Quentin Tarantino
7. Il re di Staten Island, di Judd Apatow
8. Parasite, di Bong Joon-ho
9. The Irishman, di Martin Scorsese
10. Burning – L’amore brucia, di Lee Chang-dong
11. 6 Underground, di Michael Bay
12. Richard Jewell, di Clint Eastwood
13. La vita invisibile di Eurídice Gusmão, di Karim Aïnouz
14. Joker, di Todd Phillips
15. La ragazza d’autunno, di Kantemir Balagov
16. Ritratto della giovane in fiamme, di Céline Sciamma
17. La mafia non è più quella di una volta, di Franco Maresco
18. La Gomera, di Corneliu Porumboiu
19. Cena con delitto – Knives Out, di Rian Johnson
20. Storia di un matrimonio, di Noah Baumbach
MIGLIOR FILM ITALIANO
MIGLIORI SERIE TV
1. Watchmen, stagione 1
2. The Outsider, stagione 1
3. Mindhunter, stagione 2
4. After Life, stagione 2
4. Tales from the loop, stagione 1
4. Unbelievable, stagione 1

 

I FILM DEGLI ANNI PRECEDENTI VOTATI DALLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

Stagione Miglior Film Miglior Film Italiano 
2018/2019 Un affare di famiglia, di Hirokazu Kore-eda Capri Revolution, di Mario Martone
2017/2018 Blade Runner 2049, di Denis Villeneuve A Ciambra, di Jonas Carpignano
2016/2017 Personal Shopper, di Olivier Assayas Fai Bei Sogni, di Marco Bellocchio
2015/2016 Al di là delle montagne, di Jia Zhang-ke Non essere cattivo, di Claudio Caligari
2014/2015 Sils Maria, di Olivier Assayas/ Mad Max Fury Road, di George Miller Il giovane favoloso, di Mario Martone
2013/2014 C’era una volta a New York, di James Gray TIR, di Alberto Fasulo
2012/2013 Argo, di Ben Affleck Io e te, di Bernardo Bertolucci
2011/2012 Restless – L’amore che resta, di Gus Van Sant Diaz, di Daniele Vicari
2010/2011 The Social Network, di David Fincher Habemus Papam, di Nanni Moretti
2009/2010 Nemico Pubblico, di Michael Mann La prima cosa bella, di Paolo Virzì
2008/2009 Gran Torino, di Clint Eastwood Vincere, di Marco Bellocchio
2007/2008 Il petroliere, di Paul Thomas Anderson La terza madre, di Dario Argento
2006/2007 Inland Empire, di David Lynch L’aria salata, di Alessandro Angelini
2005/2006 A History of Violence, di David Cronenberg Romanzo Criminale, di Michele Placido
2004/2005 Million Dollar Baby, di Clint Eastwood Ovunque sei, di Michele Placido
2003/2004 Mystic River, di Clint Eastwood Il cartaio, di Dario Argento
2002/2003 La 25a ora, di Spike Lee L’imbalsamatore, di Matteo Garrone
2001/2002 Mulholland Drive, di David Lynch L’ora di religione, di Marco Bellocchio

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *