FILM IN TV: "Angel Heart – Ascensore per l'inferno" di Alan Parker

Difficile non lasciarsi affascinare dalle atmosfere intriganti e cupe di questo film, ambientato nel profondo sud degli States, dove l'intreccio tra le culture africane degli schiavi negri provenienti dall'altra parte dell'oceano  e sbarcati nella nuova terra con i loro culti sciamani accesi dal violento rituale voodoo, ha contaminato le anime dei figli e conservato intatta la sua forza spirituale. La storia di questa discesa all'inferno per l'investigatore Harry Angel (Mickey Rourke) inizia con l'incontro con un misterioso cliente Louis Cyphre (Robert DeNiro) che lo ingaggia per ritrovare un cantante di successo: Johnny Favorite, di cui era il manager, scomparso dopo il ricovero in una clinica psichiatrica nel 1943. L'incarico è per Angel un primo passo verso la porta dei gironi infernali che lo attendono. Niente, o quasi, riuscirà a riportarlo indietro. Passo dopo passo il detective scopre come il cantante sia riuscito a corrompere un medico compiacente e drogato che dopo aver confessato ad Angel la verità viene ritrovato suicida. Così come un chitarrista amico del cantante, che dopo aver parlato con Angel viene ritrovato massacrato e mutilato. Una scia di sangue sembra seguire gli spostamenti di Harry Angel, il terzo cadavere sarà quello di una veggente Margaret Krusemark (Charlotte Rampling), una veggente e cultrice di riti satanici, che con il padre di Favorite aveva fatto uscire dalla clinica Johnny. Un cuore strappato, ennesimo barbaro omicidio che segue le indagini di Harry Angel. Sangue, misteri, allucinazioni, il film di Alan PArker è un discesa senza paracadute nel limbo di un'anima disperata. Circondato da oscure presenze e cupi presagi, Harry Angel si ritroverà ad essere vittima di demoniache macchinazioni, operate dal mefistofelico deus ex machina Cyphre. Lo specchio con cui si ritrova a convivere Harry Angel si romperà quando incontra la giovanissima Epiphany Proudfoot (Lisa Bonet), figlia di una donna che, a suo dire, Favorite aveva amato e se ne innamora. In un diluvio di sangue e di violenze, anche Epiphany muore. Immerso in una splendida fotografia che come una colla espressiva tiene insieme tutto il racconto, il film di Alan Parker (Fuga di Mezzanotte, Mississipi Burning, Evita) tratto da un romanzo di William Hjortsberg (sceneggiatore di Legend di Ridley Scott), disturba e contorce ad ogni visione conservando intatta un' atmosfera perversa da thriller satanico.


--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Angel Heart di Alan Parker


Con Mickey Rourke, Robert DeNiro, Lisa Bonet, Charlotte Rampling, Stocker Fontelieu, Michael Higgins


Usa 1987, 113'

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Sabato 11 febbraio ore 2:05 ItaliaUno


 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------