FILM IN TV: "Die Hard 2: 58 minuti per morire" di Renny Harlin

John Maclane è di nuovo in ballo, stavolta sotto le note natalizie di Let it snow, Sinatra, nell'innevata Washington della vigilia.


Funziona ancora quella ricetta che aveva assicurato al primo die hard, quello di Mctiernan,  un posto da icona nel nuovo cinema d'azione americano: Bruce Willis (L'esercito delle dodici scimmie, Il colore della notte) è uno sbirro sporco, a piedi nudi, segnato da una sottile autoironia, da un senso di sopravvivenza spiccato, e un forte desiderio d'essere altrove.

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!

-----------------------------------------------------

John Mclane resta "l'uomo sbagliato, nel posto sbagliato, al momento sbagliato". Un gruppo di terroristi s'impossessa dell'aeroporto, isola la torre di controllo minacciando di far precipitare i diciotto voli aerei che affollano il traffico notturno di natale. Il loro obiettivo è liberare il leader generale Esperanza, interpretato nel film dal nostrano Franco Nero (Io la conoscevo bene, Io e il re).


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Ma il caso vuole che Holly di Gennaro (Bonny Bedelia, Non si uccidono così anche i cavalli?, L'ombra di mille soli), la moglie di Willis, sia su uno di quegli aerei, e che John sia già sul posto, ad attenderne l'arrivo.

---------------------------------------------------------------------
IL PRIMO NUMERO DI SENTIERI SELVAGGI IN OFFERTA AL 50% NEL MESE DI APRILE

---------------------------------------------------------------------

Tratto dall'omonimo romanzo di Walter Wager, 58 minuti per morire tiene testa al suo predecessore in maniera egregia.  Renny Harlin (Nightmare 4, Spy) riesce a conservare un buon ritmo durante tutte le ore del film, claustrofobico, ben costruito e dall'atmosfera intima, senza mai rinunciare a quelle sfumature comiche autoironiche che resero celebre l'immagine del poliziotto in canottiera degli anni novanta.


Il cowboy americano, dalla barba incolta e il feroce senso di inadeguatezza, si ritrova nuovamente da solo, sull'ala di un aereo in fase di decollo, ad affrontare un esercito di specialisti guerriglieri, nella vigilia di Natale.


Finisce l'era dei glabri cops Cobra o Swarzy del tempo.


A noi piace pensare ad un "eroe" che abbia i suoi problemi con una multa presa per sosta vietata, con un mal di testa formato famiglia. Che prima d'impugnare la sua arma e far fuori i cattivi di turno, si renda conto di quanto paradossale sia tutta questa storia.


"Per una volta" dice "mi piacerebbe passare un natale normale, con l'albero di natale, e una bella fetta di tacchino."


"E invece no."

Titolo originale: DIE HARD 2
regia : Renny Harlin
interpreti: Bruce Willis, Franco Nero, Bonny Bedelia, Reginald Vel Johnson
Durata: 119' 
Origine: USA, 1990


Martedì 20 marzo, 23:35, Rete 4