FILM IN TV: "Nemiche Amiche" di Chris Columbus

Nemiche Amiche parte come un affresco più o meno realistico di una famiglia come tante, con al centro i soliti problemi di un ambito domestico interrotto e ripreso con la variazione di alcuni personaggi, per volgere rapidamente, ma affatto inaspettatamente, nel dramma, non riuscendo a non cadere nel pietismo più scontato, svelato dietro una precaria e fragile parvenza di profondità sentimentale.

Venerdì 13 luglio 21:20 Canale 5

 

 

-----------------------------------------------------------
NOVITA’ – CORSO ONLINE TEORIA DELLA SCENEGGIATURA


-----------------------------------------------------------

Nemiche amicheL’auto ferma, in attesa del momento… un ultimo sguardo di intesa tra le due donne…il salto nel vuoto…

----------------------------
CORSO ESTIVO DI RIPRESA VIDEO

----------------------------

Mi si scuserà se ho dedicato un breve ricordo alla scena finale di Thelma e Louise, ma è difficile, quasi fastidioso non associare Susan Sarandon a quel titolo; soprattutto è decisamente più arduo parlarne in riferimento alla coppia con Julia Roberts, quando la  mente si piega, sedotta dall’immagine delle due eroine on the road. Non che Nemiche Amiche sia un film totalmente da buttare, ma è fin troppo facilmente intuibile, dalla freddezza della realizzazione, come sia nato da un’idea originata a tavolino, gestita in funzione del solo intento espositivo, coincidente con l’autocompiaciuta espressione attoriale, piuttosto insincera e vagamente banale, delle protagoniste, anche produttrici della pellicola. Non si ravvisa la mano lieve e fantasiosa di Chris Columbus, imbarazzato dal mettere firma (forse appena quella) a un film così lontano dai precedenti Mamma ho perso l’aereo e dai successivi Harry Potter, titoli densi del carattere ludico tipico del regista, note di pura inventiva. Nemiche Amiche parte come un affresco più o meno realistico di una famiglia come tante, con al centro i soliti problemi di un ambito domestico interrotto e ripreso con la variazione di alcuni personaggi, per volgere rapidamente, ma affatto inaspettatamente, nel dramma, non riuscendo a non cadere nel pietismo più scontato, svelato dietro una precaria e fragile parvenza di profondità sentimentale. Se è indubbio il valore artistico del cast, lo stesso, in particolar modo nella prova della Sarandon e di Julia Roberts, abusa di un ruolo eccessivamente definito, assolutamente indifferente nel fornire una recitazione sfaccettata e sensibile, meno prestabilita e attesa. Il finale poi è spudoratamente melenso, ma perché no, Nemiche Amiche, potrà soddisfare il lato più pessimistico, l’ipocrita senso di empatia di fronte alla tragedia altrui, sia su uno schermo o nella realtà, presto messo da parte per tornare alle faccende personali.

 

Titolo originale: Stepmom   

Regia: Chris Columbus

Interpreti: Susan Sarandon (Jackie Harrison); Julia Roberts (Isabel Kelly); Ed Harris (Luke Harrison); Jena Malone (Anna Harrison); Liam Aiken (Ben Harrison)

Distribuzione: Columbia Tristar

Durata: 124’

Origine: USA, 1998

Venerdì 13 luglio 21:20 Canale 5

 

--------------------------------------------------------------
Sentieriselvaggi21st #11: JONAS CARPIGNANO La nuova frontiera del cinema italiano

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative