FILM IN TV – "Platoon", di Oliver Stone

Oliver Stone, attraverso il raccapriccio di una violenza senza nome e senza motivo, porta lo spettatore in un viaggio infernale, non nella jungla vietnamita, ma nell’intimo dell’essere umano, portando in evidenza con brutale efficacia come l’uomo sia in eterna lotta contro sé stesso.

Venerdì 25 Febbraio, 0.40 Studio Universal.

Willem Dafoe in una scena di Platoon di Oliver Stone

---------------------------------------------------------------
Festeggia Halloween con Sentieri Selvaggi! Sconto del 25% su tutti i workshop e i corsi online di novembre e dicembre per iscrizioni entro il 2 novembre


---------------------------------------------------------------
Sono le note struggenti dell’"Andante For Strings" di Samuel Barber, ormai entrate nell’immaginario comune, a cadenzare i passi dei soldati nel fango del Vietnam, stessa vischiosa melma (anche ideologico-politica) in cui il regista, Oliver Stone (Wall Street, JFK- Un caso ancora aperto, Alexander, World Trade Center) si è trovato a combattere in gioventù, meritandosi la Bronze Star Medal al valore militare.
-------------------------------------------------------------
TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL


-------------------------------------------------------------
Con la forza espressiva propria del reduce, Stone non ha l’ambizione di raccontare la guerra in Vietnam, ma di narrare il suo Vietnam personale.
Il soldato Chris Taylor, interpretato da Charlie Sheen (Wall Street, Hot Shots!, I tre moschettieri, Essere John Malkovich) è un vero e proprio alterego del regista statunitense. Oliver Stone, infatti, ha combattuto in Vietnam come volontario tra il 1967 e il 1968 nella 25° divisione di fanteria; stesso reparto e stesso periodo cui la sua pellicola fa riferimento.
Chris Taylor è un giovane studente che ha lasciato il college per arruolarsi nell’esercito. Giunto nel Sudest asiatico, viene assegnato ad un plotone che svolge compiti “search and destroy” nella jungla al confine con la Cambogia.
Il suo spirito patriottico e il desiderio di fare la propria parte per la nazione vengono presto a contatto con la dura realtà di una guerra inumana e crudele, dove gli uomini sono portati all’alienazione totale, trasformandosi in macchine da guerra alimentate dal fanatismo.
La natura umana così sfregiata non riesce a incanalare la propria violenza solo contro il nemico.
Il dolore e la furia rompono gli argini della razionalità e ogni uomo del plotone sfoga le proprie frustrazioni sui compagni e sui civili inermi, dando luogo a soprusi, brutalità, omicidi. La droga costituisce l’unico temporaneo rifugio in grado di estraniare i soldati dall’orribile realtà in cui sono sommersi.
All’interno del plotone stesso scoppia una guerra tra due fazioni schierate attorno a due sottufficiali, Elias Grodin (Willem DafoeMississipi Burning, Nato il quattro luglio, Il paziente inglese, Spider-man, The Aviator) e Bob Barnes (Tom Berenger Il grande freddo, Conflitto di interessi, Training Day).
Chris si trova nel mezzo di questo conflitto, indeciso su chi dei due sottufficiali appoggiare apertamente. Ecco che quindi i due sergenti entrano in un meccanismo quasi allegorico incentrato attorno al giovane soldato. Elias e Barnes diventano l’angelo e il demone in lotta per il possesso dell’anima del protagonista.
Oliver Stone, attraverso il raccapriccio di una violenza senza nome e senza motivo, porta lo spettatore in un viaggio infernale, non nella jungla vietnamita, ma nell’intimo dell’essere umano, portando in evidenza con brutale efficacia come l’uomo sia in eterna lotta contro sé stesso.
Ecco che il Vietnam diventa simbolo di una lotta interiore a diversi livelli: due nazioni in guerra tra loro, due lati dell’America che si scontrano ferocemente, due compagni d’arme e, infine, due lati della stessa persona.
Platoon è stato premiato nel 1987 con quattro premi Oscar, tra cui miglior film e miglior regia.

 

Titolo originale: id.

Regia: Oliver Stone

Interpreti: Charlie Sheen, Willem Dafoe, Tom Berenger, Forest Whitaker, Johnny Depp

Distribuzione: CDI

Durata: 120'

Origine: USA 1986

Venerdì 25 Febbraio, 0.40 Studio Universal

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative