Foga dei passi – Cinemavita, di Katia Viscogliosi e Francis Magnenot

La ricerca della bellezza nelle piccole cose e con pochissimi mezzi, un ritorno al cinema artigianale in cui lo sguardo è fondamentale. Dal TorinoFF 2022, e in concorso al Laceno d’Oro 47

----------------------------
MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

----------------------------

L’incubo della pandemia sembra ormai alle spalle, ognuno ha ripreso la propria routine quotidiana senza grandi differenze rispetto al passato, semmai sono gli strascichi psicologici ad aver modificato per sempre il nostro rapporto con l’altro. Ma cosa resta realmente di quel tempo di clausura totale? Cosa pensavamo e quali erano i nostri desideri più reconditi? A questo e molto altro sembra provare a rispondere Foga dei passi – Cinemavita, il nuovo film di Katia Viscogliosi e Francis Magnenot, conosciuti insieme come Cinéma Fragile. Ambientato tra Lione e Roma nel primo anno e mezzo di Covid-19 e lockdown, ovvero dal marzo 2020 all’ottobre del 2021, è una composizione filmica in nove movimenti più che capitoli, quasi fosse un’opera musicale che trascende il cinema. Per dirlo con le parole degli autori, questo documentario è “un diario sensoriale della vita incontaminata intorno a noi che lega pensieri e azioni, passato e presente, osservazioni e immaginazioni”. Si tratta di un cinema dall’approccio sperimentale assolutamente libero da ogni sovrastruttura narrativa che si astrae completamente da ogni condizionamento dei generi. Nulla è celato o in qualche modo mascherato, ciò che vediamo è vita.

----------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

Un risveglio, al sole, dopo un periodo indefinito di profondo torpore. Una Rosa di Gerico, simbolo di resurrezione, riprende vita lentamente sotto i raggi del sole, insieme a lei l’autrice sembra riacquistare la propria vitalità. Con questo primo movimento del diario di Foga dei passi – Cinemavita, inizia il processo di riavvicinamento e riacquisizione della propria libertà. Scandito in maniera pressoché indefinita, il film procede per spunti e alcune letture poetiche capaci di evocare nello spettatore sensazioni contrastanti. Dai soffocanti interni di un appartamento si passa all’esterno, un parco di Lione inondato dal sole estivo. Poi il viaggio verso Roma e la domanda: gli apolidi devono sempre partire? Si tratta di appunti sparsi, sensazioni guidate da intuizioni del momento che pongono diversi interrogativi, ma che in alcuni casi sembrano svelarci qualcosa. A Roma riconosciamo attimi di normalità, di incontri ed esperienze collettive che in quel periodo sembravano quasi un miraggio. Il concerto degli Holiday Inn al Fanfulla con l’ipnotica Who’ll join my tribe appare come un momento di improvvisa ed esaltante libertà, il primo in ottica sociale. Una battaglia di palle di neve per le strade semideserte di Lione acquista lo stesso significato, una gioia incontenibile, forse ingiustificata a posteriori, ma in un momento del genere assolutamente legittima. Arrivati al mare è il momento della riflessione finale, la più sentita e la più profonda. Un aquilone al vento stimola una conclusione dal sapore amaro, ma non per questo triste, soprattutto se ad osservarlo non si è da soli.

--------------------------------------------------------------
SENTIERISELVAGGI21ST N.13 – PRENOTA LA COPIA IN OFFERTA SCONTATA ENTRO IL 31 GENNAIO!

--------------------------------------------------------------

Foga dei passi – Cinemavita è un racconto poetico, quasi meditativo, che malgrado i tanti stimoli rischia spesso di risultare retorico. Nonostante questo colpisce per la sua delicatezza e profondità di pensiero, alcune immagini restano impresse nella memoria proprio per la loro naturalezza e spontaneità. La ricerca della bellezza nelle piccole cose e con pochissimi mezzi, un ritorno al cinema artigianale in cui lo sguardo è fondamentale. Sta tutta qui la forza visionaria della coppia di autori italo-francesi.

----------------------------
BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative