“Hansel & Gretel – Cacciatori di streghe 3D”, di Tommy Wirkola

Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe
I Grimm ci avevano lasciati con due fratellini che escono trionfanti dal loro terribile confronto con la vita. Ma anziché tornare a casa come nella favola gli Hansel e Gretel di Wirkola diventano la micidiale coppia di cacciatori di taglie in chiave steampunk formata da Jeremy Renner e dalla prorompente Gemma Arterton

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


Hansel & Gretel - Cacciatori di stregheI Grimm ci avevano lasciati con una strega messa ad arrostire in quella stessa stufa dentro alla quale sarebbero dovute finire le carni ingrassate di Hansel e due fratellini che escono trionfanti dal loro terribile confronto con la vita. Ed è proprio da qui che il norvegese Tommy Wirkola, uno strano horror sulle spalle, Dead Snow, e l’approdo ad Hollywood con questa sua rivisitazione di Hansel e Gretel, decide di ripartire, ma con un’importante variazione sul testo. Anzichè tornare a casa con le tasche piene di ricchezze e la promessa di un futuro sereno, Hansel e Gretel finiscono invece per prenderci gusto a far fuori le streghe. E i due fratellini, che nel frattempo si sono fatti adulti, diventano la micidiale coppia di cacciatori di taglie formata da Jeremy Renner, che avrebbe dovuto studiarsi di più i film di Nicolas Cage per capire meglio il suo personaggio, e dalla prorompente Gemma Arterton. Se poi si aggiunge un borgo messo sotto assedio dai piani della più che malvagia Muriel, pronta a dare un potere da sempre sognato, quello di resistere ai roghi, alla congrega da lei presieduta delle streghe, ecco che ci sono tutti gli ingredienti per una divertita scorribanda in versione steampunk che, fortunatamente, non si prende mai sul serio, complici forse anche Will Ferrell e Adam McKay, che figurano come produttori del film.

Hansel & Gretel - Cacciatori di stregheMessi da parte gli aspetti perturbanti della favola, con un ingegnoso capovolgimento di scena che riscatta la figura materna e la monda della sua ombra demoniaca, Hansel & Gretel – Cacciatori di streghe va dritto per la sua strada, senza confrontarsi con gli interrogativi sulla natura del male (insomma, siamo lontani anni luce dal sabba del cinema di Rob Zombie), né andare troppo per il sottile quando si tratta di dar forma all’universo interiore dei suoi personaggi. I traumi generati dall’abbandono e le ripercussioni sulla personalità dei due fratelli vengono risolti in poche, laconiche battute, così come i sentimenti che hanno suggellato il loro indivisibile sodalizio. Wirkola, al contrario della Hardwicke di Cappuccetto Rosso Sangue, alla strategia degli affetti, non si vergogna di preferire uno spensierato cinema degli effetti e, per far funzionare la sua stereoscopica favola tutta d’azione e con un deciso gusto per il gore, opera una netta divisione, senza possibilità di capovolgimenti di campo, tra il male, la cui rappresentazione, con l’esibizione della mostruosità fisica come simbolo della degenerazione morale, avrebbe fatto infuriare Tod Browing, e i “buoni”, Hansel e Gretel e tutti che coloro che si schierano al loro fianco. A margine ci sono solo gli stolti, come il bistrattato Peter Stormare, che funzionano a guisa di motori grotteschi della storia. Ed è proprio a partire dalla mancanza di sfumature e di evoluzione dei suoi personaggi che, forse involontariamente, Wirkola sfodera l’aspetto più interessante del film. Questi due eroi in abiti di pelle nera non hanno nulla a che vedere con il cammino verso l’autonomia e indipendenza raccontato dai fratelli Grimm. Piuttosto gli Hansel e Gretel di oggi sono prigionieri del limite, impigliati nell’incapacità di confrontarsi con l’Altro da sé, proprio come lo sceriffo interpretato da Peter Stormare, con il quale a ben guardare c’è solo divergenza di azione e non di pensiero. E allora viene da pensare che se i due fratelli di Wirkola non hanno fatto ancora ritorno a casa, è perchè si sono di nuovo persi nella foresta…
 
 
 
 
Titolo originale: Hansel and Gretel: Witch Hunters
Regia: Tommy Wirkola
Interpreti: Jeremy Renner, Gemma Arterton, Famke Janssen, Peter Stormare, Phila Vitala, Thomas Mann
Distribuzione: Universal Pictures
Durata: 88’
Origine: USA, 2013

 

 

 

--------------------------------------------------------------------
#ArenediRoma2021 – Tutte le arene di cinema della capitale


--------------------------------------------------------------------
--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------