Harmony Korine e le sue 'bad girls': Vanessa Hudgens, Ashley Benson, Rachel Korine

harmony korine con rachel korine, ashley benson, vanessa hudgens e selena gomezC'è grande attesa a Roma per l'arrivo di Spring Breakers. Già presentato in Italia al 69° Festival di Venezia in concorso, il film uscirà in Italia il prossimo 7 marzo distribuito dalla Bim, data che anticipa quella statunitense del 15 marzo. Il regista Harmony Korine e le tre protagoniste Vanessa Hudgens, Ashley Benson e Rachel Korine hanno parlato a lungo della loro esperienza sul set e dell'immedesimazione con il clima della 'festa di primavera' (lo "spring breakers" del titolo) che per molti ragazzi è una specie di rito iniziatico. Assente la quarta 'bad girl' Selena Gomez perché non si sentiva molto bene. L'attrice e cantante sarà presente comunque stasera alla presentazione per il pubblico.

 

 

Cosa rappresenta questo eventodella 'festa di primavera' per i ragazzi statunitensi?

Harmony Korine:  E' un rito di passaggio. I ragazzi all'università che ci vanno, fanno di tutto: pisciano, bevono e poi se ne tornano a casa come se nulla fosse successo.

 

 

Che esperienza è stata questa per le attrici? E cosa vi ha spinto ad accettare qualcosa che appare diverso rispetto la vostra precedente carriera?

Vanessa Hudgens: Ho letto la sceneggiatura e l'ho subito trovata emozionante. Avere l'opportunità di lavorare con Harmony Korine è stata un'occasione rara. Mi piace recitare e anche trasformarmi, spingermi oltre. Per me poi è stata anche la grande occasione per lavorare con James Franco di cui sono una sua grandissima fan. Quando sono stata coinvolta invece Selena Gomez non faceva ancora parte del progetto. Si è aggiunta dopo.

Ashley Benson: Ho fatto tv negli ultimi 6 anni quindi Spring Breakers per me è stato un momento di transizione. Da questa esperienza ho imparato molto come attrice e nel frattempo sono anche cresciuta. Spero che possa rappresentare un passaggio importante per la mia carriera al cinema

 

 

Il personaggio che interpretate può cambiare l'immagine che hanno di voi il vostro pubblico?

Vanessa Hudgens: Penso che il segreto sia quello di continuare ad essere felici. io con il ruolo di Faith non volevo sconvolgere nessuno. ho amato i film che ho fatto prima ma ormai sono passati un po' di anni e voglio progredire.

Ashley Benson: Nella serie tv che mi ha resa famosa – Pretty Little Liars – ho interpretato sempre lo stesso personaggio mentre questo film mi ha dato la possibilità di variare nel campo della recitazione. Quello che mi ha colpito particolarmente durante la lavorazione è stata l'energia del set. Nonostante la fatica e le molte ore di lavoro, ci divertivamo a cantare e ballare ed Harmony si univa a noi.

 

 

C'è una scena a cui tenevi particolarmente che è stata tagliata?

Harmony Korine: Si, quella in cui le ragazze rapinano un tipo molto impacciato sulla spiaggia. Gli fanno tirare giù i pantaloni e lui ha un'erezione.

 

 

E che importanza ha l'utilizzo del colore?

Harmony Korine: E' importante perché attraverso il colore ho voluto creare una cultura dei sensi. Il film è un poema pop e mi interessava che rendesse l'idea di una confettura liquida.

 

 

selena gomez, ashley benson, rachel korine e vanessa hidgens fermate dalla polizia in Spring BreakersDa un punto di vista stilistico, il film gioca molto sulla reiterazione

Harmony Korine: Non mi interessava ripercorrere una narrativa tradizionale, ma piuttosto muovermi nelle zone di un racconto liquido, di ripetizioni, come avviene nella musica elettronica o in quella pop. Dare l'idea degli istanti che poi scompaiono e si dileguano. Così, allo stesso modo, le immagini, si disintegrano.

 

 

Quale può essere la reazione del pubblico dopo aver visto Spring Breakers?

Vanessa Hudgens: I nostri fans usciranno dalla sala sentendosi forti come la quattro protagoniste che reggono tutto un film sulla dissoluzione, una specie di 'Scarface' dei giorni nostri, che ti tocca prima di tutto a livello fisico.

Ashley Benson: I fan saranno emozionati a vederci in una veste così diversa e anche cosa siamo in grado di fare a livello recitativo.

 

 

Un aggettivo per definire questo film

Rachel Korine: Bello!

Vanessa Hudgens: Emozionante!

Ashley Benson: Sessuale!

 

 

Come si colloca questo film rispetto ai tuoi precedenti?

Harmony Korine: Faccio il regista e molti temi poi ritornano. Possono cambiare i set e le storie, ma poi certi elementi sono ricorrenti. Anche le protagoniste di Spring Breakers sono delle outsider rispetto alla cultura dominante: solitarie, estremiste, sociopatiche agli estremi. Magari sono meno isolate, ma sovvertono il sistema dall'interno.

 

 

ancora le quattro protagoniste di Spring BreakersCome hai deciso di inserire Britney Spears?

Harmony Korine: Questa canzone mi piaceva perché esprimeva il sentimento profondo del film. Ha questa patina di superficie ma sotto ci sono degli elementi sinistri che rappresentano la violenza.

Vanessa Hudgens: Quella scena con la canzone di Britney Spears è un momento che ci ricorderemo a lungo. Le riprese sono durate 3 giorni perché potevamo girare solo in un determinato momento della giornata, e cioè col tramonto.

 

 

Lei come ha preso il fatto che è stata utilizzata una sua canzone?

Harmony Korine: Non lo so

 

 

A cosa hai dovuto rinunciare per passare dal cinema che facevi prima a progetti come Spring Breakers?

Vanessa Hudgens: L'onorario. Però non ho mai avito questa libertà creativa. Non vedo l'ora di crescere e lavorare con altri registi.

 

 

Come è stato scelto il cast?

Harmony Korine: Scelgo sempre le persone che possono fare dei personaggi al meglio e quindi spingerli al limite estremo. Per questo faccio anche delle audizioni molto lunghe.

 

 

Che rapporto c'è stato con James Franco?

Harmony Korine: James Franco è un maniaco e a me piace lavorare coi maniaci. La sua vita reale è anche molto interessante. Già da due anni parlavamo della possibilità di lavorare insieme. Poi, prima dell'inizio delle riprese, continuavo a mandargli del materiale. Lui è un po' il gangster bianco che si fonde col gangster nero e che ha dentro anche qualcosa di mistico.

 

 

Che differenza c'è tra questo film e Sucker Punch di Zack Snyder?

Vanessa Hudgens: Anche Sucker Punch ha qualcosa di onirico come questo film. Entrambi poi ci lasciano con la voglia di avere delle risposte.

 

 

Cosa vi lascia questa esperienza?

Ashley Benson: E'stata un'occasione unica per fare delle cose che non avevamo mai fatto prima. Tutti noi ci sentivamo a nostro agio con i nostri personaggi e volevamo spingerci oltre.

Rachel Korine: La cosa più importante è stata avere la fiducia di Harmony e trascorrere il tempo insieme proprio nei giorni in cui si svolgeva la vera 'festa di porimavera'. Poi è stata una scusa per comportarmi come un'idiota e farla franca senza andare in carcere.