Hollywood prepara un film su Bradley Manning

Hollywood ha in cantiere un film su Bradley Manning, il venticinquenne soldato americano che quasi tre anni fa ha passato a Wikileaks ben 700mila documenti riservati. Con l'accusa di collaborazione con il nemico, più altri 19 capi d'imputazione, tra cui spionaggio, furto, frode informatica e violazione delle leggi militari, Manning rischia il carcere a vita.

Il progetto del film, ispirato al libro Bradley Manning, WikiLeaks, and the biggest exposure of official secrets in American history, è stato ideato dal regista statunitense Alex Gibney, vincitore del premio oscar nel 2007 per "Taxi to the Dark Side", un documentario di denuncia contro gli interrogatori tenuti dall'esercito americano in Iraq, Afganistan e nella prigione di Guantànamo.Gibney è stato, non a caso, anche dietro la macchina da presa per "We Steal Secrets", il film dedicato a Julian Assange, fondatore proprio di Wikileaks

La storia di Bradley Manning è una delle vicende più importanti dell’ultimo decennio”, ha detto il regista, “ è la storia degli Stati Uniti dopo l’11 settembre”. (d.f.)