Huppert e "Titanic" su "Film Tv"

Interviste a Marco Tullio Giordana, Michela Cescon, Morando Morandini e Andrea Segre

titanic e isabelle huppert su film tv 13

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------
Dopo i festeggiamenti per l'uscita del numero 1000 (lo scorso 20 marzo 2012), torna in edicola con un nuovo numero Film Tv, l'unico settimanale italiano di cinema, musica e spettacolo, che da vent'anni informa il pubblico su festival, protagonisti dello showbusiness e uscite in sala, riscopre capolavori e autori del passato, ospita le più prestigiose firme della critica cinematografica italiana, da enrico ghezzi a Claudio G. Fava, da Callisto Cosulich a Maurizio Porro. Tutto questo, oltre a fornire ai telespettatori il palinsesto settimanale delle Tv in chiaro e a pagamento, della radio e della filodiffusione, correlato da dettagliate schede critiche dei film in onda.

La copertina del numero 1001 è dedicata al ritorno sul grande schermo di Titanic, il capolavoro di James Cameron, questa volta in versione 3D, per ricordare i 100 anni dal varo e dal disastro del più famoso transatlantico della Storia. La Lost Highway è dedicata a una delle attrici francesi più conturbanti e poliedriche, amata da registi di culto e da 40 anni protagonista del cinema internazionale: la splendida Isabelle Huppert. Per Il mio miglior incubo!, in sala dal 30 marzo, si trasforma da donna altera a un concentrato di vulnerabilità e trasgressione e si rivela a Film Tv con un'intervista. E ancora: Marco Tullio Giordana e Michela Cescon raccontano (il) Romanzo di una strage, nuovo film del regista milanese che indaga gli Anni di Piombo, dal doloroso attentato di Piazza Fontana all'omicidio Calabresi. Intervista anche al grande Morando Morandini, che, oltre a essere uno dei massimi critici italiani, ha frequentato il cinema pure davanti alla macchina da presa. Come lui, altre firme storiche del giornalismo si sono prestate al grande schermo, improvvisandosi attori o interprentando se stessi con ironia. Andrea Segre, invece, dopo aver presentato a Venezia 2011 Io sono li, ci parla della sua nuova pellicola Mare chiuso, documentario doloroso e necessario sui respingimenti dei migranti in Libia.

Nelle pagine dedicate alla Tv, oltre alle segnalazioni, alla Serie A e al Serial Minds (questa settimana dedicato a Homeland. Caccia alla spia), un'altra intervista: alla grande regista tedesca Margarethe von Trotta, che dirige per i teleschermi italiani uno dei quattro episodi della fiction Mai per amore.

---------------------------------------------------------------
SCRIVERE PER LA TV: il workshop sulla sceneggiatura per la serialità


---------------------------------------------------------------

In questo numero troviamo anche la seconda puntata della nuova rubrica di enrico grezzi, I Cannoni della Memoria, che affianca il suo storico Detour. Le altre rubriche del numero 1001 sono il Collateral di Tommaso Labranca, i Cattivi Pensieri di Filippo Mazzarella, il Videodrome di Alverman.

La prestigiosa Locandina in Regalo è il manifesto originale di L'appartamento del Re indiscusso della commedia Billy Wilder. A 10 anni dalla sua scomparsa, lo ricorda Callisto Cosulich.

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative