I martedì del festival

Dal prossimo martedì 28 ottobre, il Cinema Kappadue, ospiterà per l’ottavo anno consecutivo la rassegna “I Martedì del Festival”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona

----------------------------
MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

----------------------------

I martedì del festival

----------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

Rassegna cinematografica
Edizione 2008/2009


Dal prossimo martedì 28 ottobre, il Cinema Kappadue, ospiterà per l’ottavo anno consecutivo la rassegna “I Martedì del Festival”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona.
L’edizione 2008/2009 sarà particolarmente ricca di classici, quest’anno non presenti in forma di ampie retrospettive, ma di omaggi mirati e distribuiti lungo tutto l’arco della rassegna, alternati ad una interessante selezione di “svisti” di stagione, apportando un ulteriore assortimento all’interno di una formula già molto apprezzata dal pubblico.
Il consueto appuntamento, a cadenza settimanale, del martedì si articolerà in due cicli di dodici proiezioni ciascuno, dal 28 di ottobre sino al 5 di maggio, con una pausa durante le festività.

Dario Argento e Sam Peckinpah saranno i protagonisti di due omaggi d’eccezione all’interno di una carrellata di grandi classici in prevalenza italiani (Risi, Fellini, Pasolini, Leone e altri), ma non mancheranno approfondimenti su figure di spicco del cinema contemporaneo, come Mike Binder per la produzione indipendente e David Ayer per il noir, né le imperdibili finestre su film di culto purtroppo passati inosservati come Gone Baby Gone di Ben Affleck e Be Kind Rewind di Michel Gondry (l’autore de L’arte del sogno).
Saranno circa trenta le pellicole presentate (alcune serate offrono infatti una doppia programmazione), in tre fasce di proiezione: due pomeridiane alle 16.00 e alle 18.00 e una in prima serata alle 21.00.

Per iniziare, si inaugura il 28 Ottobre alle ore 21.00 con la versione integrale restaurata di Metropolis di Fritz Lang, con accompagnamento musicale eseguito dal vivo.

Il programma completo con il calendario dettagliato delle proiezioni della prima parte è disponibile direttamente presso la biglietteria Cinema Kappadue, Via Rosmini 1/B, tel. 045 800 58 95 ed è scaricabile dal sito www.schermidamore.it/martedi.
Il costo dei biglietti è di 5 euro per ogni singolo spettacolo (ridotti 4 euro, per anziani 3,50).

Informazioni Verona Film Festival 045 8005348
----------------------------
BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    I MARTEDI' DEL FESTIVAL

    Quest’anno la rassegna I martedì del Festival è giunta alla settima edizione e la prima parte del programma prevede la presentazione di sette capolavori del regista e sceneggiatore Billy Wilder. A Verona a partire dal 6 novembre 2007

    ----------------------------
    MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

    ----------------------------
    I MARTEDI’ DEL FESTIVAL
    rassegna cinematografica
     
    “Nessuno è perfetto”
    Omaggio a BILLY WILDER in 7 capolavori
     
    Torna l’appuntamento con il grande cinema organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona- Verona Film Festival.
    Quest’anno la rassegna I martedì del Festival è giunta alla settima edizione e la prima parte del programma prevede la presentazione di sette capolavori del regista e sceneggiatore Billy Wilder, in versione originale, tratti da negativo restaurato e sottotitolati in italiano.
    La rassegna inizia il 6 novembre con doppio programma tra giallo e noir, La fiamma del peccato da un romanzo di James Cain, alle ore 18.00, e Testimone d’accusa, tratto da un racconto di Agata Christie, alle 16.00 e alle 21.00, presso il Cinema Kappadue, Via Rosmini 1/B
     
    I film di Billy Wilder vengono considerati oggi dei punti fermi nella storia del cinema: padrone assoluto dei dialoghi, sempre brillanti e incisivi, e di una tecnica di regia che eccelle proprio perché non si fa notare, Wilder è animato dal desiderio di cercare la verità nell’individuo, contrapposta a una società autoritaria e puritana, repressiva e consumista, che ne stravolge la personalità per renderlo estraneo, falso, egoista.
    Il lavoro di Wilder si basa sul rifiuto dei valori del denaro, del successo, della rispettabilità e sulla necessità invece della trasgressione dei principi che presiedono ad un ordine sociale inaccettabile.
    Questo sconvolgimento delle regole rappresenta per i protagonisti dei suoi film un’ipotesi di libertà, di innocenza e di felicità, spesso provvisoria, che può realizzarsi solo nell’universo tenero e crudele delle favole cinematografiche.
    Spesso i suoi personaggi si trovano costretti a recitare ruoli ingannevoli, a indossare maschere o a travestirsi per sfuggire al fallimento o alla disperazione: fingersi donna ad esempio (A qualcuno piace caldo) o addirittura infermo (Non per soldi, ma per denaro), travestirsi (Irma la dolce, Arianna), sostituire o farsi sostituire (Che cosa è successo tra mio padre e tua madre?), ingannare o ingannarsi(La fiamma del peccato, Testimone d’accusa), nascondersi dietro ideologie (Uno, due, tre!) e infine, anche se solo per una notte, invertire i propri ruoli (Baciami, stupido).
    Queste sono le maschere di Billy Wilder: un incredibile intreccio tra vero e falso, essere e apparire, esteriorità ed intimità. La celebre frase conclusiva di A qualcuno piace caldo <<nessuno è perfetto>> contiene tutta la straordinaria ambiguità del suo cinema.
     
    Il programma completo con il calendario dettagliato delle proiezioni è disponibile direttamente presso la biglietteria Cinema Kappadue, Via Rosmini 1/B, tel. 045 800 58 95, ed è scaricabile dal sito www.schermidamore.it/martedi.
    Il costo dei biglietti è di 5 euro per ogni singolo spettacolo (3,50 euro per studenti, soci Fnac, Amici del Verona Film Festival, 3 per anziani over 60).
     
    Programma
     
    Martedì 6 novembre, ore 18.00
    (non 7 novembre come erroneamente stampato sui programmi cartacei in distribuzione)
    La fiamma del peccato
    (Double Indemnity, bn, 1944, 106’)
    Regia Billy Wilder, produzione Joseph Sistrom, sceneggiatura Billy Wilder e Raymond Chandler, soggetto James M. Cain, con Fred MacMurray, Barbara Stanwyck, Edward G.Robinson.
    La fiamma del peccato è un melodramma noir in cui un assicuratore e la sua amante cospirano per uccidere il marito di lei e defraudare la compagnia di assicurazioni.
     
    ore 16.00, 21.00
    Testimone d’accusa
    (Witness for the Prosecution, bn, 1957, 114’)
    Regia Billy Wilder, produzione Arthur Hornblow Jr. e Edward Small, sceneggiatura Billy Wilder, Harry Kurnitz e   Larry Marcus, soggetto Agatha Christie, con Tyrone Power, Charles Laughton, Marlene Dietrich, Elsa Lanchester.
    E’ un giallo che si svolge in un tribunale e racconta la storia di un uomo accusato di omicidio la cui moglie, inaspettatamente, depone a suo sfavore.
     
     
    Martedì 13 novembre, ore 15.30, 18.00, 21.00
    Arianna
    (Love in the Afternoon, bn, 1957, 130’)
    Regia e produzione Billy Wilder, sceneggiatura Billy Wilder e I.A.L. Diamond, soggetto Claude Anet, con Gary Cooper, Audrey Hepburn, Maurice Chevalier, John McGiver.
    Commedia romantica che parla dell’attrazione di una ragazza per un noto playboy americano delle cui imprese sentimentali ha sentito parlare da suo padre, un investigatore privato.
     
     
    Martedì 27 novembre, ore 16.00, 18.00, 21.00
    Uno, due, tre!
    (One, Two, Three, bn, 1961, 115’)
    Regia e produzione Billy Wilder, sceneggiatura Billy Wilder e I.A.L. Diamond, soggetto Ferenc Molnár, con James Cagney, Horst Buchholz, Pamela Tiffin.
    Opera farsesca ambientata a Berlino durante la guerra fredda, che narra le disavventure di un dirigente della Coca-Cola, coinvolto in un intrigo sentimentale.
     
     
    Martedì 4 dicembre, ore 15.30, 18.00, 21.00
    Baciami, stupido
    (Kiss Me, Stupid, bn, 1964, 126’)
    Regia e produzione Billy Wilder, sceneggiatura Billy Wilder e I.A.L. Diamond, soggetto Anna Bonacci, con Dean Martin, Kim Novak, Ray Walston, Felicia Farr.
    Dark comedy su un compositore che cerca di farsi notare da un celebre cantante di Las Vegas, anche se ciò comporta il rischio di perdere la serenità coniugale.
     
     
    Martedì 11 dicembre, ore 15.30, 18.00, 21.00
    Non per soldi…ma per denaro
    (The Fortune Cookie, bn, 1966, 125’) Regia e produzione Billy W ilder, sceneggiatura Billy Wilder e I.A.L. Diamond, con Jack Lemmon, Walter Matthau, Ron Rich.
    Satira sull’avidità di un avvocato truffaldino il quale chiede al cognato di simulare un’invalidità allo scopo di ingannare una compagnia di assicurazioni.
     
     
    Martedì 18 dicembre, ore 17.30, 21.00
    Che cosa è successo tra mio padre e tua madre?
    (Avanti!, colore, 1972, 144’)
    Regia e produzione Billy Wilder, sceneggiatura Billy Wilder e I.A.L. Diamond, soggetto Samuel Taylor, con Jack Lemmon, Juliet Mills, Clive Revill.
    Commedia che coinvolge un industriale americano e un’impiegata inglese che si incontrano a Ischia per recuperare i corpi dei loro genitori, morti insieme in un incidente.
     
    ----------------------------
    BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

    ----------------------------

      ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

      Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



      I MARTEDI' DEL FESTIVAL

      Da martedì 24 ottobre presso il Cinema Kappadue di Verona tornano i "Martedì del Festival" con una kermesse di trenta appuntamenti che terrà compagnia ogni settimana fino ad aprile inoltrato.

      ----------------------------
      MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

      ----------------------------

      Da martedì 24 ottobre presso il Cinema Kappadue tornano i "Martedì del Festival" con una kermesse di trenta appuntamenti che terrà compagnia ogni settimana fino ad aprile inoltrato.

      ----------------------------
      CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

      ----------------------------

      Lo spettacolo di Enzo Valeri Peruta, autore del monologo Paradiso Buio, liberamente ispirato a un libro di Gian Piero Brunetta e dedicata al mondo delle sale cinematografiche, inaugurerà la rassegna di quest'anno.

      --------------------------------------------------------------
      SENTIERISELVAGGI21ST N.13 – PRENOTA LA COPIA IN OFFERTA SCONTATA ENTRO IL 31 GENNAIO!

      --------------------------------------------------------------

      Sei racconti ispirati ai testi di autori tra cui Sciascia, Fellini, e Benni, e da articoli di critici quali Renzi, Kezich, oltre che Brunetta, centrifugati dalla verve di Valeri Peruta in un torrente di battute dal quale è impossibile non rimane travolti: dall'evocazione dei primi cinematografi ambulanti di Milano all'iniziazione di Giacomo in un paesino sull'altipiano di Asiago negli anni '20, dalla compagnia del loggione di un cinema siciliano al sabato a luci rosse nell'Emilia del dopoguerra, dall'impegno sociale di un cineclub della Maremma alla moderna ma più anonima multisala.


      La serata è ad invito. Gli inviti sono disponibili, fino ad esaurimento,


                dal 16 ottobre al Cinema Kappadue, Via Rosmini 1/b, tel. 045 800 58 95 in orario di spettacolo;


                dal 19 ottobre nella sede del Verona Film Festival, Corso Porta Borsari 17, tel. 045 800 53 48, in orario di ufficio.


       


      Il programma completo della rassegna e le presentazioni dei film sono consultabili nel sito web www.schermidamore.it

      ----------------------------
      BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

      ----------------------------

        ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

        Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



        I MARTEDI' DEL FESTIVAL

        Ritornano dopo la pausa natalizia i "Martedì del Festival", rassegna cinematografica promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, con la seconda parte del programma, fino al 21 marzo.

        ----------------------------
        MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

        ----------------------------

        L'Assessorato alla Cultura del Comune di Verona – Verona Film Festival

        ----------------------------
        CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

        ----------------------------

        presenta la II parte della quinta rassegna di

        --------------------------------------------------------------
        SENTIERISELVAGGI21ST N.13 – PRENOTA LA COPIA IN OFFERTA SCONTATA ENTRO IL 31 GENNAIO!

        --------------------------------------------------------------

        I MARTEDI' DEL FESTIVAL


         


         


        Ritornano dopo la pausa natalizia i "Martedì del Festival", rassegna cinematografica promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, con la seconda parte del programma. Si riparte alla grande Martedì 10 gennaio con Totò e Carolina di Mario Monicelli, un cult nostrano, finora riservato ai soli addetti ai lavori per problemi con la passata censura e finalmente disponibile in edizione integrale grazie al restauro operato dalla Cineteca di Bologna.


        A fianco ai consueti inediti di autori esordienti (Texas di Paravidino) e storici (l'ultimo di Chabrol, La damigella d'onore) che si succederanno settimana dopo settimana, si inseriranno particolari iniziative. Un doppio omaggio a Damiano Damiani il 21 Febbraio con Il rossetto e La rimpatriata, in due belle copie ristampate dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma e due omaggi all'universo femminile. Il primo con lo svedese L'amore non basta mai rientra nell'ambito dello "Speciale Verona in Love" promosso dall'Assessorato al Turismo per la festa di San Valentino, l'altro Martedì 7 Marzo, in zona "Festa della Donna", con il doppio appuntamento 9 vite da donna e La rosa bianca (premiato all'ultimo Festival di Berlino), nell'ambito della manifestazione "I segni delle donne", promossa dall'Assessorato Cultura delle Differenze e Pari Opportunità.


        Prima del passaggio del testimone alla decima edizione di Schermi d'Amore di lì a pochi giorni (24/03-02/04), Martedì 21 Marzo si chiude con il grande Valerio Zurlini, dal quale si era partiti in Ottobre (La prima notte di quiete), con la copia restaurata di Cronaca familiare, dal romanzo di Vasco Pratolini, di nuovo a cura del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma.


        Il programma completo con il calendario dettagliato delle proiezioni della seconda parte è disponibile direttamente presso la biglietteria Cinema Kappadue, Via Rosmini 1/B, tel. 045 800 58 95 e sul sito internet www.schermidamore.it. Il costo dei biglietti è di 5,00 euro per ogni singolo spettacolo (3,50 euro per studenti, soci Fnac, Amici del Verona Film Festival, 3,00 euro per anziani over 60).


         


        Comune di Verona


        Caterina Spillari


        CdR Cultura


        045 8077391


        www.comune.verona.it



         


         

        ----------------------------
        BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

        ----------------------------

          ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

          Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



          I MARTEDI' DEL FESTIVAL

          Si aprirà con la proiezione a inviti de La prima notte di quiete di Valerio Zurlini martedì 11 ottobre alle ore 21, la serata inaugurale della nuova edizione de "I Martedì del Festival", rassegna cinematografica organizzata dal Verona Film Festival in collaborazione con il Cinema Kappadue.

          ----------------------------
          MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

          ----------------------------

          L'Assessorato alla Cultura del Comune di Verona – Verona Film Festival

          ----------------------------
          CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

          ----------------------------

          presenta la quinta rassegna di

          --------------------------------------------------------------
          SENTIERISELVAGGI21ST N.13 – PRENOTA LA COPIA IN OFFERTA SCONTATA ENTRO IL 31 GENNAIO!

          --------------------------------------------------------------

          I MARTEDI' DEL FESTIVAL


           


          Si aprirà con la proiezione a inviti de La prima notte di quiete di Valerio Zurlini martedì 11 ottobre alle ore 21, la serata inaugurale della nuova edizione de "I Martedì del Festival", rassegna cinematografica organizzata dal Verona Film Festival in collaborazione con il Cinema Kappadue. Un appuntamento che si susseguirà a cadenza settimanale, secondo la formula ormai collaudata: ogni martedì sarà di scena un nuovo film in tre diverse proiezioni: due pomeridiane alle 16 e alle 18 e una in prima serata alle 21 (fatta eccezione per alcuni sporadici abbinamenti tematici, che vedranno proposti due film nell'arco della stessa giornata in orari ad hoc).


          Quest'anno l'impegno de "I Martedì del Festival" si articolerà in due fasi: la prima da ottobre a dicembre, la seconda dopo le festività natalizie da gennaio a marzo, per proseguire a partire dal 24 marzo direttamente con la rassegna madre "Schermi d'Amore", di cui si celebra nientemeno che il decennale, nella primavera del 2006.


          Un unico grande percorso tematico dedicato al melò in tutte le sue forme, leitmotiv naturale del Verona Film Festival, sarà il filo rosso che terrà uniti i 24 appuntamenti di questa quinta edizione dei "Martedì", tra inediti, anteprime e riedizioni di classici.


          Al melò sono infatti dedicate le due grandi retrospettive che vedremo all'interno della rassegna: nella prima parte un ciclo di sei film dedicato a Francois Truffaut, il cantore di quell'amour fou viscerale e spesso distruttivo reso celebre in film come La signora della porta accanto o La mia droga si chiama Julie; nella seconda parte un ciclo invece dedicato al maestro della commedia romantica tinta di un humor a volte velenoso,  Ernst Lubitsch, antesignano ideale del più celebre Billy Wilder, con alcuni dei suoi capolavori quali Mancia competente e Partita a quattro.


          Allo stesso modo, per quanto riguarda il meglio degli "svisti di stagione", film di rilievo poco noti al grande pubblico o per nulla distribuiti in città, a cominciare dalla prima parte dei "Martedì" vedremo convivere i due aspetti contrari del melò: da un lato la commedia sentimentale con film come Garden State di Zach Braff e Spanglish di James Brooks (il regista di Qualcosa è cambiato con Jack Nicholson, per capirci), dall'altro il dramma passionale a tinte forti in film come Brothers di Susanne Bier, La donna di Gilles di Frederic Fonteyne e I giochi dei grandi di John Curran, vincitore dello scorso Sundance Festival.


          Il programma completo con il calendario dettagliato delle proiezioni della prima parte è disponibile direttamente presso la biglietteria Cinema Kappadue, Via Rosmini 1/B, tel. 045 800 58 95 e sul sito www.schermidamore.it/martedi.


          Il costo dei biglietti è di 5 euro per ogni singolo spettacolo (3,50 euro per studenti, soci Fnac, Amici del Verona Film Festival, 3 per anziani over 60).


           

          ----------------------------
          BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

          ----------------------------

            ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

            Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative