II Edizione OstiaFilmFest

Nello Spazio della Roma e Lazio Film Commission alla Festa del Cinema di Roma, Francesco Cinquemani (direttore artistico) e Luca Lianza (direttore organizzativo) hanno incontrato la stampa per una breve presentazione della II edizione dell’OstiaFilmFestivalFestival Internazionale del Cinema di Ostia (giugno 2010), nato con l'intento di promuovere le migliori pellicole italiane e internazionali e la creatività di giovani artisti e che ha come filo conduttore il tema del Viaggio, in tutte le sue possibili declinazioni, dall'interiore all'esteriore, dall'accettazione dell'altro, al superamento delle difficoltà e differenze.

Francesco Cinquemani, dopo aver tracciato un bilancio della I edizione: proiezione di 23 lungometraggi (10 in anteprima nazionale o internazionale, uno in 3D e uno in anteprima mondiale – "Mathilde" di Nina Mimica), 9 documentari, 1 miniserie (evento in collaborazione con STEEL solo su Mediaset Premium), un film in progress, più di 15 cortometraggi, una Mostra con 19 artisti (allestita nella Biblioteca Elsa Morante), la consegna di 7 premi, a Daniele Vicari (miglior regia), Valeria Solarino (Miglior attrice), Antonio Catania (Miglior attore), Alessandro Haber (alla carriera), Mario Monicelli (alla carriera), Umberto Lenzi (alla carriera), Raul Bova e Chiara Giordano (miglior produzione), assegnati dal comitato editoriale del Festival (Francesco Cinquemani, Valerio Caprara, Alberto Crespi e Luigi Sardiello), unitamente ad alcuni ospiti come Roberto Ciufoli, il regista Stefano Tummolini, Alessandro Valori e Gherardo Pagliei, ha illustrato alcune novità di rilievo della II edizione, come l’istituzione di un “Premio Mario Monicelli” e l’aggiunta, alle 5 sezioni della prima edizione: ANTEPRIMA (lungometraggi del panorama italiano e internazionale), ITALIANA (per omaggiare registi e attori nazionali che si sono distinti nelle ultime stagioni e dare spazio a pellicole indipendenti penalizzate dalla distribuzione), ULTRAVISIONI (sezione sperimentale dedicata alla fiction televisiva più innovativa e originale del panorama internazionale, alla computer grafica e alla video arte), DERIVE (documentari di alta qualità, di recente produzione e di durata variabile) e ORME (esposizioni di fotografia, arte pittorica e opere realizzate con tecnica mista) sul tema del viaggio, di una serie di workshop e incontri, una sezione dedicata ai cortometraggi comici, con una giuria presieduta dall’attore Roberto Ciufoli e di due  speciali retrospettive, una dedicata al regista Umberto Lenzi, regista-icona di innumerevoli successi del cinema italiano anni '70, autore di Sandokan, inventore del «Mondezza» e regista feticcio di Quentin Tarantino, e una speciale dedicata alle pellicole italiane girate sul litorale romano diretta dal regista Stefano Tummolini, già autore del sorprendente film “Un altro pianeta” con Antonio Merone, interamente girato a Capocotta (Ostia). Luca Lianza ha indicato le diverse location nella quali si articoleranno gli eventi del Festival, il Cineland, con le sue 14 sale cinematografiche, la Biblioteca Elsa Morante, e il Porto Turistico di Roma. Ma l’obiettivo è aggiungere altre due location prestigiose sul territorio: il Castello Giulio II e l’Anfiteatro Romano di Ostia Antica. www.ostiafilmfest.com