Il flash-back nel cinema, di Fabrizia Centola

Il libro della montatrice e docente milanese analizza modelli e forme con cui il tempo passato viene raccontato al cinema. Per Utet Università

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Se il racconto letterario può marcare il passaggio di tempo attraverso forme verbali (…) l’apparente presente dell’immagine cinematografica e il suo svilupparsi in un tempo progressivo richiedono l’elaborazione di modi e forme per rivelarsi, per accompagnare lo spettatore, così come deciso dall’autore, attraverso le differenti temporalità della narrazione“. Parte da quest’assunto di base la ricerca di Fabrizia Centola che per i tipi Utet Università ha pubblicato “Il flash-back nel cinema, manuale rivolto a studenti e addetti ai lavori che intendano apprendere le diverse forme con cui il flashback si può esplicare nella sua componente audiovisiva. L’autrice e ha lavorato per diverse case di produzioni milanesi in veste di montatrice ed affianca a questa esperienza sul campo dal 2006 il lavoro di insegnante del corso di Teoria e prassi del montaggio audiovisivo presso la Civica Scuola di Cinema di Milano. Così Centola dispiega la sua grande competenza riuscendo a dare vita ad un libro che affianca alla componente teorica un’importante parte visuale che fa affidamento su analisi di intere sequenze e perfino visualizzazioni grafiche di timeline fatti con il sofwtare Prèmiere (Adobe).

----------------------------
OPEN DAY SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

“Il flash-back nel cinema” è suddiviso in tre macro-capitoli che si diramano in sottosezioni specialistiche e che avvalendosi di un linguaggio tecnico analizzano vari esempi, propongono tassonomie e modelli approntati da illustri esegeti sulla temporalità artistica, fanno paralleli con le analessi letterarie e pittoriche. Partendo proprio dalla problematizzazione del tempo che in letteratura già Omero nell’Odissea aveva affrontato col racconto della guerra di Troia di Ulisse al re dei Feaci il primo segmento del libro traccia un percorso di studio cronologico che arriva sino alla manifestazione dell’analessi compiuta da Genette partita dall’uso che ne fece Marcel Proust ne Alla ricerca del tempo perduto. Il capitolo seguente arriva invece ad individuare le diverse forme con cui proprio il Cinema avvalendosi della sua specificità multimediale, il montaggio, ha complicato ancor di più il discorso. Dal piano-sequenza analogico di Nodo alla Gola, suddiviso in realtà per i limiti della pellicola in sette bobine da 11 minuti ciascuna, a quello digitale di Birdman, si arriva alla classificazione operata da Mouren: il flashback parziale e unico, quello in medias res che arriva a gettare una nuova luce sulla storia fin lì vista dallo spettatore, il flashback continuo e discontinuo, quello raccordante e quello multiplo, quello interno ed esterno al narratore. Il libro si chiude con il capitolo che analizza le forme più contemporanee del flashback, a partire da due film che unendo le modalità classica di rappresentazione cinematografica del passato ibridate alla potenza dei moderni software di montaggio digitale arrivano ad esiti incredibili come American Sniper e La La Land.

Non possiamo quindi non essere che d’accordo con l’ultima conclusione del libro: “Viviamo in un momento in cui la narrazione audiovisiva è sintesi e sperimentazione di un intreccio di forme del passato, di sue declinazioni, e di sperimentazioni e applicazioni tecnologiche del presente, che ne trasformano il linguaggio, contaminando, ibridando e facendo convergere forme e narrazioni, duplicando schermi e trasformando applicazioni e fruizioni“.

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative