Il Joker di Phillips in uscita al cinema a ottobre

Il film più atteso del mese prossimo, e forse di tutta la stagione, sta per arrivare sugli schermi. Il “Joker” di Todd Phillips sarà infatti in programmazione in tutti i cinema nel mese di ottobre, e già si prevede che sarà un successo al botteghino. Dopo aver vinto il Leone d’Oro all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, e dopo le ottime critiche che hanno lanciato il protagonista del film, uno straordinario Joaquin Phoenix, nella corsa al premio Oscar, il film si presenterà tra poche settimane al grande pubblico, per dare il via in grande stile alla stagione cinematografica di quest’anno.


Il film si snoda attorno al protagonista Arthur Fleck, un uomo asociale e solitario che è affetto da più di un disturbo mentale, e ha perso il contatto con la realtà. La risata sguaiata e irrefrenabile di Fleck è quella del Joker della Marvel, non c’è dubbio, ma invece di lottare contro il suo acerrimo nemico Batman, il Joker di Phillips si accontenterebbe di salire i gradini dello show business, e diventare un cabarettista di successo.

Una Gotham City tragica e moribonda

L’ambientazione del film è assolutamente realistica, e rappresenta il mondo di oggi, caratterizzato da un disagio diffuso, e tipico dei giovani dei giorni nostri: il senso di trascuratezza e di abbandono, la mancanza di rappresentazione da parte del potere, e di quelli che contano.
A questo disagio fa da sfondo una Gotham City inospitale e violenta, la stessa rappresentata in fondo nei cartoon della Marvel, e che ha fatto di Batman un successo nel mondo dell’intrattenimento. Basti dire che uno dei giochi più popolari su NetBet casino online è proprio la slot machine Batman & The Joker Jewels, ricca di citazioni dei personaggi della serie, e con una grafica davvero simile a quella del fumetto.
In questa Gotham City rappresentata da Phillips, il protagonista finirà per percorrere un percorso autodistruttivo e violento, alla ricerca della notorietà che gli consentirebbe finalmente di farsi notare, e di realizzare il suo sogno.

Regista e protagonista da Oscar?

La qualità e la profondità del film non potevano passare inosservate, come detto, al Festival di Venezia, come pure la straordinaria prova recitativa di Joaquin Phoenix, che dà grande prova di sé in un ruolo drammatico, più reale del Joker rappresentato finora al cinema, e anche empaticamente più vicino al pubblico eterogeneo di giovani e adulti, a cui si rivolge il film.
Va peraltro riconosciuto il gran lavoro fatto dal regista Todd Phillips, lo stesso della trilogia di “Una notte da leoni”. In questo film Phillips ci stupisce con una regia molto misurata e dai frequenti richiami alla cinematografia di un certo Martin Scorsese: sono molte le analogie con il “Taxi Driver” del regista più preminente della generazione pop, non foss’altro che per la presenza dello stesso Robert De Niro, protagonista del capolavoro di Scorsese, e dello stesso “Re per una notte”, altro film che traspare dalle scene e dall’atmosfera del Joker di Phillips.
La regia di Phillips è misurata e spesso rivolta a esaltare le doti interpretative di Joaquin Phoenix, come pure a dipingere un’atmosfera drammatica e tragica, quella di una Gotham City moribonda e allo stremo.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *