Il mondo iperconnesso di H+. Nuova serie web prodotta da Bryan Singer

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Se rimosso, visibile anche qui



 
 

Humanity goes offline”: dal Comic-con arriva il trailer della nuova serie web sci-fi prodotta da Bryan Singer, regista di I soliti sospetti, Superman Returns, X-Men, Operazione Valchiria e Battlestar Galactica.
I toni di H+ sono distopici: siamo in un mondo in cui il 33% della popolazione mondiale sceglie di fare a meno di telefoni e pc a favore di un impianto chiamato H +, in grado di connettere il sistema nervoso a Internet 24 ore su 24.

 

H+, web serie distopica prodotta da Bryan SingerLa serie sembra inquadrarsi nella lunga tradizione di fantasie cinematografiche e letterarie riguardo alle macchine che prendono il controllo sull'uomo, ma anche cavalcare un sentimento più contemporaneo, quello dell'iperconnessione e della necessità di gestire una serie di informazioni sempre più pervasive.

 

Il regista sarà Stewart Hendler, finora autore di alcuni horror piuttosto modesti (Il respiro del diavolo e Sonority Row)
La serie, prodotta da Warner Premiere e Dolphin Entertainment, dovrebbe essere pronta alla fine del 2011.

 

Nel frattempo Singer sta lavorando a un altro film da regista, scritto dallo sceneggiatore de I soliti sospetti Christopher McQuarrie: Jack the Giant Killer, ambientato in un universo tra fiaba e fantasy. Il rapimento della principessa Isabella (Eleanor Tomlinson) romperà la pace tra il regno degli uomini e quello dei giganti: nel cast troviamo Ewan McGregor, Bill Nighy, Nicholas Hoult, Stanley Tucci, Ewen Bremner, Eddie Marsan e Ian McShane.

L'uscita è già fissata al 15 giugno 2012.