Il reale rovesciato: arrivano i Mostri…

Altra settimana ricca di uscite e di novità. L’atmosfera pasquale si fa sentire con l’arrivo dei simpatici mostri creati dalla Pixar. “Monster Inc.” di Pete Docter si presenta infatti come un’allegoria sui comportamenti umani, dalle voci della versione originale di John Goodman e Billy Crystal quelle più consone per il pubblico italiano di Loretta Goggi e Marina Massironi.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
“In the bedroom” di Todd Field, è un opera ricca di ombre e di ambiguità dove il gli scontri familiari e i rapporti sentimentali fanno a sfondo a una vicenda dai risvolti sorprendenti e accattivanti.
“Kiling me softly” di Chen Kaige che vede il rilancio della giovane attrice Heather Graham qui alla sua ennesima prova di maturità dove vengono mescolate passioni e mistero. Azione e suspence invece in “D-Tox” di Jill Gillespie, che vede protagonista un Sylvester Stallone costretto a combattere contro i propri fantasmi del passato e contro un misterioso assassino.
“Mi chiamo Sam” di Jessie Nelson, è un coraggioso film di impegno sociale in cui Sean Penn interpreta il ruolo di un padre ritardato che non intende rinunciare alla figlia e alla propria paternità.
Con “I ragazzi della mia vita” la regista Penny Marshall analizza con vene umoristiche, ma anche drammatiche, due decenni della vita e degli amori di Bev, dall’adolescenza alla maturità.
Dalla Francia, dove ha riscosso un enorme successo, arriva “Tanguy” di Etienne Chatiliez che ripropone con dosato e intelligente acume una situazione familiare che riflette una disagio di un quasi trentenne che non vuole abbandonare il nido familare in una versione francese dell’italico mammone.
Tra le produzioni italiane in arrivo: “Amore con la S maiuscola" di Paolo Costella e “Riconciliati” di Rosaria Polizzi. Due opere profondamente diverse, la prima, una commedia dei buoni sentimenti, tra amori contrastati e amicizie conflittuali; la seconda, racconto agrodolce di una generazione a confronto con il proprio passato e con lo scorrere del tempo in uno spaccato di storia italiana.