Il segreto dei suoi occhi

di Juan José Campanella

--------------------------------------------------------------
IL N.13 DELLA RIVISTA CARTACEA BIMESTRALE DI SENTIERI SELVAGGI

--------------------------------------------------------------

Il segreto dei suoi occhi

----------------------------
CORSO ONLINE DI CRITICA CINEMATOGRAFICA CON LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

Interpreti: Ricardo Darín, Pablo Rago, Soledad Vilamil, Javier Godino, Guillermo Francella.
Origine: Argentina/Spagna 2010
Distribuzione: Lucky Red
Durata: 129'

----------------------------
MASTERCLASS ONLINE DI REGIA CON MIMMO CALOPRESTI

----------------------------

Da venticinque anni Benjamin Esposito (Ricardo Darín – La carpa del amor, El mismo amor, la misma lluvia, Kamchatka, El Aura), assistente del pubblico ministero al tribunale penale, è ossessionato dall'omicidio, avvenuto negli anni Settanta, di una giovane donna, Liliana Coloto. Una volta andato in pensione decide allora di scrivere un libro sul caso, iniziando a scavare in un passato difficile, quello della dittatura militare argentina, rileggendo allo stesso tempo la propria vita, in un processo in cui vengono implicati il marito della donna, Ricardo Morales (Pablo Rago – Apasionados, El buen destino, La mujer rota, La leyenda), e Irene (Soledad Villamil – Un muro de silencio, La vida según Muriel, El mismo amor, la misma lluvia, Un oso rojo), la donna che Esposito ha amato in silenzio per gran parte della sua vita.

Presentato ai Festival di Toronto e San Sebastian e vincitore del Premio Oscar come Miglior Film Straniero del 2010, il film di Juan José Campanella (Bad Boy Story – Il ragazzo che gridava, El mismo amor, la misma lluvia, Il figlio della sposa, Luna de Avellaneda) è tratto dal romanzo, ancora inedito in Italia, La pregunta de sus ojos di Eduardo Sacheri, con un clamoroso successo di pubblico in Argentina.
Nel romanzo, Campanella è stato affascinato dall'immagine di "un vecchio che mangia da solo" e che lo ha spinto a chiedersi "Come fa una persona a ritrovarsi sola nella vita? Quel Vecchio si chiede come è finito a mangiare solo in un bar senza nessuno accanto? Lo si può ignorare, dimenticare o nascondere per un po’, ma il passato finisce per ripresentarsi."
Nelle intenzioni dell'autore Il segreto dei suoi occhi non è un film noir. Il "piatto forte, le forze motrici di questo film sono un amore non dichiarato durato anni, la frustrazione e il vuoto percepito dai personaggi principali. Il genere noir è solo il vassoio sul quale la pietanza principale viene servita".

(F.P.)

 

 

 


----------------------------
BANDO PER IL CORSO DI CRITICA DIGITALE 2023

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative