Il trailer italiano di "Promised Land" di Gus Van Sant

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!

-----------------------------------------------------

 

Promised Land, il nuovo film diretto da Gus Van Sant, nelle sale italiane dal 14 febbraio 2013, sarà presentato in concorso a questa 63esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino.

---------------------------------------------------------------------
IL PRIMO NUMERO DI SENTIERI SELVAGGI IN OFFERTA AL 50% NEL MESE DI APRILE

---------------------------------------------------------------------

Matt Damon interpreta Steve Butler, ragazzo di campagna divenuto un agente di vendita in carriera di una grossa compagnia energetica. La sua vita però prende una piega inaspettata quando viene inviato dall'azienda in una piccola città, McKinley, con la collega Sue Thomason (Frances McDormand). La città è stata colpita duramente dalla recente crisi economica degli ultimi anni e i due consumati agenti di vendita credono che i cittadini di McKinley accetteranno facilmente l’offerta della azienda per cui lavorano – decisa a ottenere i diritti di trivellazione sui terreni di loro proprietà – come sollievo alle loro difficoltà economiche. Ma quello che sembrava un lavoro facile e un breve soggiorno diventa ben presto per i due un complicato groviglio, sia da un punto di vista professionale – per l’invito a considerare l’implicazione dell’offerta sulla comunità da parte di un rispettato maestro di scuola Frank Yates (Hal Holbrook) – sia sul versante personale, per l'incontro di Steve con Alice (Rosemarie DeWitt). E quando Dustin Noble (John Krasinski), uno scaltro attivista ambientale, interviene improvvisamente la posta in gioco, sia personale che professionale, salirà al punto di ebollizione.

La sceneggiatura originale di Promised Land è stata scritta da John Krasinski e Matt Damon e tratta da un racconto di Dave Eggers.