Ildikó Enyedi presidente di giuria del 39° Torino Film Festival

La cineasta ungherese ha recentemente vinto l’Orso d’oro alla Berlinale per Corpo e anima. Verrà dedicata poi una retrospettiva completa a Joana Hadjithomas e Khalil Joreige.

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


I festival cinematografici sono imprese complesse. Ma i buoni festival sono come le persone – hanno una personalità complessa. Puoi rapportarti con loro come con una persona e frequentare un festival diventa un’esperienza unica e personale. Per molto tempo ho guardato da lontano e desiderato incontrare questa persona intrigante, audace e nobile nelle proprie scelte, orgogliosa dei suoi valori e umile nei confronti dei registi – il Torino Film Festival. Caro TFF, sono felice che finalmente possiamo incontrarci! Sono davvero onorata che tu mi abbia affidato l’incarico di presidente di giuria. Prometto di servire al meglio te e i registi concorrenti”.

Così la regista ungherese, Camera d’Or al Festival di Cannes per Il mio XX secolo (1989) e Orso d’oro alla Berlinale per Corpo e anima (2017), ha espresso la sua soddisfazione per il prossimo ruolo di Presidente della giuria del Concorso Lungometraggi e Cortometraggi internazionali al 39° Torino Film Festival.

Madrina del festival sarà l’attrice e autrice Emanuela Fanelli mentre verrà dedicata una retrospettiva completa ai filmmaker e artisti libanesi Joana Hadjithomas e Khalil Joreige, curata da Massimo Causo dove ci sarà l’anteprima italiana del loro film più recente Memory Box, già presentato in concorso alla 71° Berlinale, che sarà distribuito in Italia da Movies Inspired.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *