I'm still here: Damon e Affleck consigliarono Phoenix

i'm still hereQualcuno ricorderà I’m still here (tradotto in italiano in Joaquin Phoenix – Io sono qui!) mockumentary realizzato nel 2010 da Casey Affleck (alla regia) e Joaquin Phoenix, che raccontava la vita di Phoenix, a partire dall’abbandono della sua carriera cinematografica per seguire la strada dell' hip hop. La cosa interessante è che durante tutto il periodo delle riprese e anche dopo, Phoenix rimase nella parte del personaggio durante tutte le apparizioni pubbliche, in modo che il progetto rimanesse oscuro, sia agli occhi del pubblico che a quelli degli addetti ai lavori (partecipò perfino ad una puntata del David Letterman Show nei panni di quest’uomo stralunato e a disagio, con risposte stentate).

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
---------------------------------------------------------------

La rivista Indiewire ha pubblicato un articolo secondo il quale Ben Affleck (fratello di Casey) e Matt Damon avrebbero cercato di convincere i due a rivelare il progetto pensando che avrebbe potuto avere ripercussioni sulla carriera di entrambi visto che, per quanto riguarda Casey, The Killer Inside Me era già stato girato e le sole offerte per i due anni successivi erano ruoli minori in ParaNorman e in Tower Heist – Colpo ad alto livello.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

 

A distanza di tre anni si può dire che le previsioni di Ben Affleck e Matt Damon non erano proprio vere, perché Casey ha avuto successo con un ruolo in Out of the Furnace, visto al Festival di Roma, per non parlare di Phoenix che poi ha recitato in The Master di Paul Thomas Anderson e in Her di Spike Jonze. (e.c.)

 

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"