Immaculate. La prescelta, di Michael Mohan

Un’opera a tratti sboccata e mai realmente rivoluzionaria, che gioca però consapevolmente le proprie carte pescando dalla tradizione horror e lavorando sul corpo deformato di Sydney Sweeney.

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Sopravvissuta all’annegamento quando era solo una bambina, Cecilia (Sydney Sweeney) è una giovane cattolica che ha deciso di consacrarsi a Dio. Accettato l’invito di Padre Sal Tedeschi (Álvaro Morte) a entrare in un convento di clausura isolato nella campagna italiana, la ragazza pronuncia così i suoi voti da novizia e, stabilitasi nella sua nuova casa, stringe subito amicizia con Suor Gwen (Benedetta Porcaroli). Con il trascorrere del tempo, però, strani avvenimenti iniziano a inquietare la protagonista. Fino a quando un miracolo – o presunto tale – trasforma definitivamente il soggiorno di Cecilia in un incubo a tinte macabre senza apparenti via d’uscita.

--------------------------------------------------------------
CORSO DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA: ONLINE DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Era il 1973 l’anno in cui L’esorcista spalancava le porte della riconoscibilità mainstream al fortunato connubio cinematografico composto da horror e spiritualità. Da quel momento in poi, innumerevoli prodotti sulla falsa riga del capolavoro di Friedkin hanno abbracciato fede e religione come porte d’accesso privilegiate per indagare l’oscurità dell’animo umano. Generando un vero e proprio filone che, come dimostrano anche solo i più recenti Omen – L’origine del presagio e L’esorcismo – Ultimo atto (entrambi usciti nei mesi scorsi), resiste tuttora mantenendo intatto il proprio fascino.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Immaculate – La prescelta, quarto lungometraggio dello statunitense Michael Mohan, non è dunque che l’ultima frase – almeno per ora – di un lungo discorso impostato oltre 50 anni fa. Un discorso dal quale il regista pesca a piene mani, recuperando clichè visivi che esondano anche nell’horror tradizionale (tra cicatrici a forma di croce, sacrifici animali e denti rigurgitati), ma che tiene al contempo ad aggiornare secondo i codici di maggiore concetto sdoganati da Robert Eggers e, soprattutto, Ari Aster – dai lavori del quale Mohan assimila l’idea di setta in qualità di rete maligna segretamente sottesa al reale, nonché la straniante inquadratura della Regina di Maggio qui richiamata dalla celebrazione del corpo mariano di Cecilia.

L’elemento di maggiore interesse di Immaculate – La prescelta, non a caso, risiede infatti nella assoluta centralità che l’opera riserva al corpo della protagonista Sidney Sweeney. Attrice riconosciuta per l’evidente carica di sensualità che la contraddistingue (vedasi il Tutti tranne te di Will Gluck), qui spogliata del suo magnetismo carnale e rivestita di una infernale deformazione psico-fisica. Inizialmente somministrata a livello onirico, ma destinata a confluire nella gravidanza di un Salvatore in vitro. Simbolo di una hybris parascientifica e parareligiosa dalla quale Cecilia non può che fuggire in forma “bestiale”, strappando a morsi il proprio cordone ombelicale e calando infine una pietra biblica sull’indesiderata maternità affibbiatale.

Per un film forse eccessivamente sboccato e mai davvero rivoluzionario. Abile tuttavia a giocare le proprie carte con consapevolezza e seminare qua e là piccoli, ma meritevoli germogli.

 

Titolo originale: Immaculate
Regia: Michael Mohan
Interpreti: Sydney Sweeney, Álvaro Morte, Simona Tabasco, Benedetta Porcaroli, Giorgio Colangeli, Dora Romano, Betti Pedrazzi, Giampiero Judica
Distribuzione: Adler Entertainment
Durata: 89′
Origine: USA, Italia 2024

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3
Sending
Il voto dei lettori
0 (0 voti)
----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative