Iniziate le riprese in Alto Adige di Monte, con la regia dell’iraniano Amir Naderi

Primi ciak per Monte di Amir Naderi che dopo Iran, Stati Uniti e Giappone, ha deciso di girare il suo prossimo film sul gruppo montano del Latemar, in Alto Adige, a oltre 2500 mt. di altezza. Iniziate il 17 settembre, le riprese dureranno almeno quattro settimane, e non sarà facile considerate le difficoltà derivate dal paesaggio e dall’altezza, ma nonostante ciò è stato già ricostruito un intero villaggio medievale. “Con la sua cultura, la sua lunga storia e il suo background complesso, è uno dei paesi più interessanti al mondoSono convinto che più di qualsiasi altro paese abbia prodotto geni che hanno cambiato il corso della civiltà. Questa è la ragione per cui questa volta il mio nuovo film sarà girato qui” dichiara il regista iraniano riferendosi ovviamente all’Italia.

La pellicola è ambientata nel 1350 e racconta la storia di un uomo che cerca di riportare la luce del sole nel proprio villaggio dove la famiglia a stento riesce a rimanere in vita proprio per la prevalenza dell’oscurità. Tra i protagonisti ci sono Andrea Sartoretti (Romanzo Criminale) e Claudia Potenza (Basilicata Coast to coast), mentre Naderi si è circondato sul set di numerosi professionisti del posto.

Monte ha ricevuto sostegni da parte della BLS Film Fund Commission dell’Alto Adige, ed è frutto di una co-produzione tra Zivago Media, Citrullo International e la società americana Cineric in associazione con Zomia. (a.p.)