inizioPartita. PlayStation Now: un’esperienza multipiattaforma (PS4 e PC)

Il 12 Marzo scorso è stato lanciato ufficialmente anche in Italia (…e contemporaneamente in altre sei nazioni europee: Danimarca, Finlandia, Norvegia, Portogallo, Spagna e Svezia) il servizio PlayStation Now (abbreviato PS Now), già precedentemente attivo nei territori d’oltremare e, qui in Europa, nel Regno Unito di Gran Bretagna, in Irlanda, in Francia, in Germania, in Olanda, in Belgio, in Svizzera, in Austria ed in Lussemburgo.

I gamer italici che utilizzano la piattaforma per l’intrattenimento PlayStation 4, di casa Sony Interactive Entertainment, sono perciò in grado, già da un mesetto, di effettuare il download istantaneo di centinaia di titoli ludici di ultima generazione sulle proprie console domestiche.

Il parco dei titoli disponibili è, in effetti, piuttosto vasto. Tanto da includere ottimi blockbuster multipiattaforma come Mortal Kombat X, For Honor e WWE 2K18, insieme a produzioni esclusive PlayStation come Bloodborne, The Last of Us e God of War III Remastered, senza dimenticare esperienze videoludiche per la famiglia come LEGO Batman 3: Beyond Gotham, Ratchet & Clank: All 4 One e Sonic Generations.

Il catalogo delle produzioni proposte si arricchisce, inoltre, ogni mese di interessanti new-entry.

PlayStation Now cambierà presto le abitudini dei videogamer italiani...

PlayStation Now cambierà presto le abitudini dei videogamer italiani…

Come già spiegato in precedenza, è possibile effettuare il download tramite internet dei vari titoli direttamente sull’hard-drive della vostra console PS4, sfruttando poi i giochi in modalità offline, come se li si fosse acquistati in confezione fisica.

Oppure, ed è questa la vera novità, si può scegliere di giocare in streaming, senza occupare spazio sull’hard-drive, riprendendo, in caso di “quit”, dagli ultimi progressi effettuati; questa seconda opzione, denominata anche “cloud saving”, permette di giocare  e salvare indistintamente sia da console PS4, sia da PC.

In Italia, il PlayStation Now è proposto ad un prezzo di euro 14.99 al mese, con la facoltà di sottoscrivere un abbonamento annuale al costo di euro 99.99.

Logo Gaikai

Logo Gaikai

Il barbatrucco alla base di PlayStation Now è il cloud computing (…tramite la tecnologia Gaikai, acquistata da Sony nel 2012). Questo espediente informatico consente di sperimentare sessioni ludiche di un determinato prodotto entertainment attraverso l’accesso al cloud (…che in questo caso è anche computazionale e non solo per l’archiviazione di dati), quand’anche quello stesso software non sia installato sulla piattaforma attraverso cui lo si sta utilizzando.

In altre parole, tutti i calcoli necessari ad eseguire le istruzioni software che generano un determinato videogioco possono essere effettuati da remoto, attraverso il cloud computing, “esternamente” alla piattaforma sulla quale lo si sta visualizzando.
La vostra PS4 o, in alternativa, il vostro PC, dovranno quindi semplicemente “mostrare”, attraverso una specie di streaming, il risultato di quei calcoli (…effettuati da qualche altra macchina, e da qualche altra parte).

Questo comporta tre grossi vantaggi.

Il primo è che i vostri progressi e risultati in-game, collegati al vostro account di gioco ed archiviati sul cloud, non verranno persi in caso di prematuro “decesso” della vostra console.

Il secondo è che l’abbonamento PS Now è slegato dalla console sulla quale si gioca, e consente una certa “portabilità”, nel senso che si può iniziare una partita su di una determinata piattaforma (…ad esempio sulla PS4 casalinga) e continuarla, alla bisogna, su di un’altra (…il PC a casa dell’amico, etc…).

Il terzo, che vale soprattutto per gli utilizzatori della piattaforma PC, è che, essendo i calcoli di gioco effettuati in cloud computing, non serve una macchina allo stato dell’arte anche per far girare titoli di punta, necessitando il PS Now solamente di un output video degno di questo nome e di una connessione rapida, dato che tutti i titoli del catalogo girano in streaming ad una risoluzione di circa 720p e con una connessione consigliata di circa 5 Mbps.

Ecco quindi che la tecnologia di PlayStation Now trasforma il videoludismo in una esperienza multipiattaforma, o, se preferite, lo traghetta da una dimensione propriamente fisica verso una nuova dimensione ludica “cloudified“.