inizioPartita. Una sorpresa poco piacevole… e la sua soluzione…

Dallo scorso 9 Dicembre 2016 diversi utenti europei hanno cominciato a segnalare uno strano comportamento dei propri PC, con sistema operativo Windows 10 e Windows Server 2016, dopo l’installazione dell’aggiornamento KB3201845.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

----------------------------------------------------------------

Nessuna nuova funzionalità del sistema operativo è stata introdotta con questo aggiornamento, che tuttavia apporta una serie consistente di miglioramenti a funzionalità già presenti. Nell’ordine:

• è stata migliorata l’affidabilità della feature MDM;
• è stato risolto un problema che causava un eccessivo consumo della batteria nel caso di un IME cinese installato e se si utilizza Windows Hello per l’accesso;
• è stato risolto problema con OLE che impedisce il download di una raccolta documenti di SharePoint come file;
• è stato risolto un problema con i dispositivi Super Floppy;

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
• è stato risolto un problema che causa un errore di installazione del client di System Center Configuration Manager (SCCM) quando viene ricreata l’immagine di un dispositivo utilizzando la sequenza di attività di SCCM;
• è stato risolto un problema che causa la perdita di informazioni sullo stato di un componente facoltativo (OC), comprese tutte le macchine virtuali Hyper-V, dopo un aggiornamento;
• è stato risolto un problema che causa la visualizzazione di informazioni non coerenti con ciò che viene memorizzato sul disco floppy;
• è stato risolto un problema per cui, dopo la connessione di un’unità condivisa CD/DVD senza alcun supporto inserito, si bloccano alcuni comandi, quali DIR e NET USE;
• è stato risolto un problema per cui gli utenti non possono utilizzare dimensioni della cache directory maggiori di 64 KB;
• è stato risolto un problema per cui “Esplora risorse” qualche volta non richiede le credenziali quando un utente accede al sistema utilizzando un account Microsoft;
• sono stati risolti anche altri problemi con la compatibilità delle applicazioni ed Internet Explorer.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------

Una volta scaricato l’update in questione ed effettuato il riavvio, però, le macchine dei malcapitati non riuscivano più a collegarsi a internet o alla rete locale (…per gli utenti LAN).

Il problema, inoltre, non si è presentato su tutti i dispositivi aggiornati con la suddetta release, ma solo a “random”, per cui si è rivelato di difficile individuazione.

assenza_di_connessioneSe il vostro PC presenta solo da alcuni giorni la sintomatologia sopra descritta, controllate per mezzo della cronologia degli aggiornamenti se l’update KB3201845 è stato effettivamente installato. Se effettivamente è presente nell’elenco degli aggiornamenti, al 90% l’assenza di connessione “decembrina” è imputabile allo stesso.

Che dire: proprio una brutta sorpresa natalizia anticipata…

Anche se Microsoft è rimasta piuttosto sulle sue, non dichiarando apertamente le cause del malfunzionamento, sembra che la problematica sia stata dovuta ad una non corretta reimpostazione del client DHCP effettuata dall’aggiornamento in questione.

Tale informazione è stata rilasciata in maniera “ufficiosa” da un ingegnere informatico ed impiegato della nota multinazionale di Redmond, tale John Wink …che speriamo non abbia perso il posto per aver rivelato un oscuro segreto aziendale (…sotto Natale sarebbe spiacevole).

Se avete già installato l’update in questione, e il vostro PC non si connette più ad internet, l’unica maniera di sistemare il problema è quella di installare anche la successiva patch denominata KB3206632, rilasciata in fretta e furia da Microsoft, che lo risolve definitivamente.

Probabilmente Zio Bill ha messo alla frusta i responsabili della release buggata, impedendogli di giocare a Solitario o a Spider finché non avessero sistemato il tutto.

Naturalmente, se non riuscite ad accedere alla rete a causa del predetto bug, non riuscirete altrettanto ad installare la patch tramite Windows Update. Dovrete scaricarla manualmente dal Microsoft Update Catalog a questo link, sottoforma di file eseguibile, magari tramite un altro computer connesso, per poi trasportarla sul PC malfunzionante attraverso una memoria esterna (ad es. una chiavetta USB) ed installarla.

Speriamo che questo trafiletto vi sia di aiuto a risolvere un problema pratico di non poco conto, dato che, con le festività natalizie di fine 2016 in corso, l’assenza di connessione internet può comportare diversi e notevoli disagi all’utente medio dei sistemi operativi Microsoft (e-mail di auguri non spedite, acquisti in internet di regali impossibili, biglietti aerei per le vacanze tanto agognate non prenotabili, ecc…).

La Redazione tutta di inizioPartita approfitta dell’occasione per rivolgervi i propri auguri di buone feste!