Io prima di te, di Thea Sharrock

Tratto dal libro omonimo, Io prime di te è una pellicola che si muove con prevedibile mestiere nei territori del melò, puntando sui volti di due divi lanciatissimi come Emilia Clarke e Sam Claflin

Lou prima di Will era una ragazzotta solare della provincia inglese. Sempre disposta ad accontentarsi della vita con un sorriso ottimista, ha rinunciato a sogni e progetti per caricarsi sulle spalle la sua rumorosa e affiatata famiglia. Will prima di Lou era un arrogante e rampante giovane broker della City. Distratto da un’esistenza di agi e fortune, l’incidente che l’ha costretto, paralizzato, su una sedia a rotelle l’ha gettato in un doloroso e cinico isolamento. L’incontro fortuito tra queste due anime gemelle agli antipodi, com’è logico aspettarsi, cambierà per sempre le loro esistenze. Tratto dal bestseller omonimo di Jojo Moyes, Io prime di te è una pellicola che si muove con prevedibile mestiere nei territori della Young adult romance  e del melò strappalacrime, puntando sui volti di due divi lanciatissimi come Emilia Clarke e Sam Claflin (direttamente dal serial Il trono di spade e dalla saga Hunger Games) nei ruoli dei protagonisti.

--------------------------------------------------------------------
Il Black Friday prosegue ancora solo per Sentieriselvaggi21st, fino al 4 dicembre!


-----------------------------------------------------

emilia clarke sam claflin io prima di teThea Sharrock ha gioco facile nel portare sul grande schermo una storia dall’appeal tragico-romantico enorme ma, forse per troppa sicurezza, non dà al proprio film un segno e una forza riconoscibili. Io prima di te, per i temi e lo stile, guarda a moltissime pellicole, dalla commedia Quasi amici, ai più vicini concettualmente Restless e Colpa delle stelle ma non ha il coraggio (o i mezzi) di imitarne i risultati. Il film, infatti, non solo svuota di ogni criticità e verosimiglianza il tema dell’handicap per concentrarsi solo sulla favola romantica (peccato veniale se si pensa agli obiettivi del progetto) ma svuota l’aspetto drammatico di ogni elemento d’impatto. La nascita dell’amore tra Lou e Will è costruita, sin dall’alchimia tra i due attori, su schemi e situazioni eccessivamente meccanici, riducendo qualsiasi cosa, anche il climax finale, a un’annacquata e fastidiosa formula narrativa. Io prima di te, a differenza del film di Van Sant ad esempio, non fa vivere al proprio pubblico un’emozione sincera ma fa di tutto per imporre una scontata e artificiale reazione emotiva, inseguendo un’equazione alquanto fuorviante che ogni lacrima estorta possa tramutarsi in un biglietto comprato. Purtroppo per i produttori anche questo diktat è inatteso da una vicenda che, cosi com’è raccontata, non permette mai alcun tipo di empatia con l’amore dei due sfortunati, giovani, innamorati.

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

Titolo originale: Me Before You
Regia: Thea Sharrock
Interpreti: Emilia Clarke, Sam Claflin, Charles Dance, Matthew Lewis, Vanessa Kirby, Janet McTeer
Distribuzione: Warner Bros
Durata: 110′

Origine: Usa 2016

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7