Io sono Babbo Natale, di Edoardo Falcone

Presentato in anteprima alla Festa del cinema di Roma, ha per protagonisti Marco Giallini e Gigi Proietti nel suo ultimo ruolo. In sala dal 3 novembre

Ettore (Marco Giallini) è appena uscito di galera dopo sei anni passati dentro per rapina. Solo e senza soldi, abbandonato dagli altri membri della banda, rifiutato dalla ex Laura e sconosciuto agli occhi della figlia, non ha altre prospettive se non quella di proseguire sulla via del crimine. Una notte viene avvicinato da Nicola, un generoso vecchietto che lo accoglie in casa sua. Per Ettore è l’occasione per un nuovo colpo, ma Nicola gli rivela di essere Babbo Natale e gli propone di diventare suo collaboratore.

---------------------------------------------------------------
Ecco il nuovo Sentieriselvaggi21st #10: CYBERPUNK 2021, il futuro è arrivato

---------------------------------------------------------------

Presentato in anteprima come film di pre-apertura alla Festa del cinema di Roma, Io sono Babbo Natale vede Gigi Proietti alla sua ultima interpretazione prima della scomparsa, avvenuta il 2 novembre 2020. Scritto e diretto da Edoardo Falcone (Se Dio vuole, Questione di karma), è proprio la presenza di Proietti a rendere questa family-com molto più simile a un filmino di famiglia, caldo e rassicurante, che diverte e commuove, nella pacificata riscoperta del tepore dei legami, della gioia infantile, dei personaggi bislacchi proprio perché così veri. Tutti da bambini abbiamo sognato almeno una volta di volare sulla slitta. E quando Ettore e Nicola sorvolano Roma, Londra, Parigi diventa difficile non sentire un nodo in gola. Falcone mischia elementi tipici della commedia natalizia americana sulla scia di Mamma ho perso l’aereo agli stilemi nostrani, percorrendo una strada già battuta in precedenza da Michele Soavi con La Befana vien di notte nel mischiare elementi fantasy e crime al tradizionale folklore legato alle festività. Nonostante la parlata romana, non è difficile dunque credere al Babbo Natale-Proietti, canuto e gentile, a cui fa da contraltare il dinoccolato Giallini nei non nuovi panni del criminale impenitente dall’animo buono.

Il film è tutto teso a preparare il pubblico e i protagonisti ad un passaggio di testimone non più rinviabile: Proietti ci ha lasciati, è uscito di scena, ma la sua voce ancora riecheggia sullo schermo. A riprova della sua impresa rimane la sua casa piena di magia. Come la casa di Babbo Natale. Come il cinema stesso. “A Gigi”.

 

Regia: Edoardo Falcone
Interpreti: Marco Giallini, Gigi Proietti, Barbara Ronchi, Antonio Gerardi, Simone Colombari, Daniele Pecci
Distribuzione: Lucky Red
Durata: 95′
Origine: Italia, 2021

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3
Sending
Il voto dei lettori
1.75 (4 voti)
---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative