ITALIAN FILM FESTIVAL 2005

Liv e Linn Ullmann a Roma


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

per il Premio Fellini 2005

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

a Ingmar Bergman


 

--------------------------------------------------------------------
OFFERTA PASQUA 2020: sconto del 35% sui libri e riviste editi da Sentieri selvaggi

-----------------------------------------------------

L'attrice e regista Liv Ullmann e la scrittrice Linn Ullmann, figlia di Liv e di Ingmar Bergman, sono state designate da Bergman a ritirare il Premio Fellini 2005 per l'eccellenza artistica attribuitogli all'unanimità dalla giuria composta da Mario Monicelli, Suso Cecchi D'Amico, Tonino Guerra, Ennio Morricone, Giuseppe Rotunno, Dante Ferretti, Roberto Perpignani, Piero Tosi, Vittorio De Seta, Massimo Cristaldi, Giovanna Gravina Volonté, Luca Magnani, presieduta da Felice Laudadio e coordinata da Silvia D'Amico. Un'opera grafica di Bergman dedicata a Fellini, e al suo cinema ispirata, costituisce il logotipo dell'evento.


 


Il Premio Fellini 2005, d'intesa con Francesca Fabbri Fellini, verrà consegnato a Roma alla Casa del Cinema nella serata di sabato 4 giugno  in occasione di un evento che comprenderà anche alcune performances musicali tenute dalla soprano venezuelana Ines Salazar, dall'attrice norvegese Gorild Mauseth e da altri musicisti.


 


Verrà inoltre allestita una mostra di manifesti originali di film di Ingmar Bergman prodotta dal Centro Multimediale del Cinema in collaborazione con la Università degli studi di Pisa e a cura di Pier Marco de Santi, Valeriano Ciampi, Carmelinda Fiumara e Giancarlo Galardini. Ad essa si affiancherà una retrospettiva di 11 film diretti dal grande regista svedese presentati nella collana Dvd a lui dedicata dalla BIM, che festeggia alla Casa del Cinema i suoi 20 anni +1.  


 


L'evento è promosso dall'Azienda Speciale Palaexpo-Casa del Cinema con la collaborazione del Gioco del Lotto, della Vises Onlus, ong di riferimento di Federmanager, della Provincia di Roma, con la collaborazione delle ambasciate di Svezia e di Norvegia e con il sostegno della Direzione generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.


 


Il Premio Fellini 2005 a Bergman, fisicamente rappresentato da un preziosissimo gioiello in oro antico, donato, su proposta della Vises, dall'artista  Daniela Allega Fucciarelli,  verrà ritirato da Liv Ullmann, mentre Linn riceverà una preziosa medaglia con l'effigie di Fellini coniata dall'IZPS (Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.).


 


 


 


 


 


Il Premio Fellini concluderà le giornate dell'ItaliaFilmFest ospitate dal 30 maggio al 4 giugno alla Casa del Cinema – e replicate dal 31 maggio in una delle 24 sale dell'UGC Cinécité di Fiumicino – con la proiezione dei 16 migliori film di produzione italiana degli ultimi 12 mesi.


 


I 16 film sottoposti alla valutazione della giuria sono stati selezionati – fra le opere uscite nelle sale o presentate nei festival italiani e stranieri dal giugno 2004 al maggio 2005 – da un ristretto comitato di critici e specialisti di cinema italiano composto da Paolo D'Agostini della "Repubblica", Fabio Ferzetti del "Messaggero" e Maurizio Porro del "Corriere della Sera".


 


I film italiani selezionati sono i seguenti:


 


1. ALLA LUCE DEL SOLE, di Roberto Faenza


2. LE CONSEGUENZE DELL'AMORE, di Paolo Sorrentino


3. CUORE SACRO, di Ferzan Ozpetek


4. LE CHIAVI DI CASA, di Gianni Amelio


5. LA FEBBRE, di Alessandro D'Alatri


6. LAVORARE CON LENTEZZA, di Guido Chiesa


7. MITRAGLIA E IL VERME, di Daniele Segre


8. NESSUN MESSAGGIO IN SEGRETERIA, di Paolo Genovese e Luca Miniero


9. PRIVATE, di Saverio Costanzo


10. QUANDO SEI NATO NON PUOI PIU' NASCONDERTI, di Marco Tullio Giordana


11. QUO VADIS, BABY?, di Gabriele Salvatores


12. IL RESTO DI NIENTE, di Antonietta De Lillo


13. SAIMIR, di Francesco Munzi


14.TU DEVI ESSERE IL LUPO, di Vittorio Moroni


15. VENTO DI TERRA, di Vincenzo Marra


16. LA VITA CHE VORREI, di Giuseppe Piccioni


 


I premi verranno attributi dalla giuria dell'ItaliaFilmFest composta dai "titolari" dei premi stessi o dai loro eredi (Massimo Cristaldi, Luca Magnani, Giovanna Gravina Volonté) e avranno le seguenti denominazioni:


 


          Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore


          Premio Mario Monicelli per il miglior regista


          Premio Suso Cecchi D'Amico per la migliore sceneggiatura


          Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto


          Premio Anna Magnani per la migliore attrice


          Premio Gian Maria Volonté per il miglior attore


          Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche


          Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia


          Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo


          Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore


          Premio Piero Tosi per il miglior costumista


          Premio Vittorio De Seta per il miglior documentario (attribuito dal 2006)


 


I riconoscimenti dell'ItaliaFilmFest verranno consegnati sabato 11 giugno 2005 al Teatro Greco nel corso della serata inaugurale del Taormina BNL FilmFest (11-18 giugno).


 


L'ItaliaFilmFest è strettamente correlato, attraverso la stessa giuria, al Premio Fellini. Ideatore e direttore della manifestazione è Felice Laudadio (anche direttore artistico del Taormina BNL FilmFest e della Casa del Cinema), coadiuvato da Lorenza Micarelli, Francesca Nigro e Francesca Pappalardo.


 


Ufficio Stampa


ItaliaFilmFest


Premio Fellini for Cinematic Excellence


Boris Sollazzo


06.42360206 338.4743874